• it
04/09/2014 Lega Volley Femminile

La Pallavolo Hermaea nasce ad Olbia nel 1980 e da subito si è contraddistinta per il lavoro svolto nel settore giovanile e nel sociale.
Nel 2000 /2001 vince il campionato di Serie D e approda nel massimo campionato regionale, Serie C.

La crescita continua e nel 2007/2008 si trova a disputare il suo primo campionato di B2, categoria che viene confermata per quattro anni.
Nel 2009 a Pierluigi Caria succede il presidente Gianni Sarti. Nel 2012 , in virtù del secondo posto conquistato nella regular season , l’Hermaea approda in B1.

Il primo anno la Pallavolo Hermaea paga lo scotto dell’ inesperienza e si piazza al penultimo posto, con conseguente retrocessione anche se durante l’estate beneficia del ripescaggio restando in Serie B1.
Siamo arrivati ai giorni nostri. La Sartel Hermaea Olbia, dopo un campionato avvincente, si aggiudica il secondo posto. A seguito dei nefasti avvenimenti accaduti il 18 Novembre 2013, quando il ciclone Cleopatra ha devastato l’isola e la città di Olbia in particolare, in segno di ringraziamento per tutti quei volontari che si sono prodigati in maniera encomiabile per alleviare le sofferenze della popolazione, il presidente decide di cambiare il nome della squadra da Sartel Hermaea in Angeli del Fango Hermaea Olbia

E gli angeli sono così riusciti a volare fino alla Serie A. Il resto è storia di oggi…

L’intera Pallavolo Hermaea ed in particolare il suo presidente Gianni Sarti, desidera ringraziare per quanto fatto, affinché il sogno di Olbia potesse diventare realtà, il presidente della Fipav Carlo Magri, il presidente della Fipav Sardegna Vincenzo Amendola e i componenti del direttivo della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

Un particolare ringraziamento va a Gavino e Fabio Docche del Geovillage Sport Wellness & Convention Resort di Olbia.

Breve intervista al Presidente:
D. ci racconta un episodio che l’ha colpita nella passata stagione ?
R. il vedere le ragazze andare a pulire le case degli alluvionati mi ha fatto molto piacere e mi ha fatto pensare che lo sport e il sociale debbano essere sempre più legati.
D. nella passata stagione, quando ha capito che potevate arrivare al vertice?
R. la consapevolezza l’ho tratta da alcuni episodi, tutti a seguito di normali infortuni capitati alle ragazze, la voglia di guarire in fretta, la voglia di giocare e di rendersi utili alla squadra, in alcuni casi di giocare quasi zoppicando, questo mi ha fatto capire che stavamo remando tutti nella stessa direzione e quando questo accade nessun risultato è precluso.
D. che propositi avete per la stagione che sta per iniziare?
R. noi entriamo in serie A in punta di piedi ma con grande orgoglio, aver portato Olbia in serie A è un risultato storico, cercheremo di farci valere e di giocare con tutte le squadre a testa alta, la salvezza anticipata o meglio ancora un campionato di metà classifica è il nostro obiettivo iniziale.

Ci fa piacere proseguire con una breve intervista a due giocatrici simbolo, la prima perché è stata la vera trascinatrice del passato torneo e la seconda perché è l’unica del sestetto base ad essere cresciuta nelle giovanili dell’Hermaea.

Caterina Sintoni /> – Un commento riguardo la stagione passata?
Dagli obiettivi che avevamo a quelli che abbiamo raggiunto è andato tutto in discesa, quindi si può descrivere come un anno bellissimo, il gruppo eccezionale e grazie ai risultati impensabili è stato anche molto divertente. Sono contenta che abbiamo raggiunto degli ottimi livelli in Sardegna e di conseguenza i commenti possono essere solo che positivi.
– Come mai hai scelto l’Hermaea anche quest’anno?
La decisione è stata una conseguenza dell’anno passato che è stato estremamente positivo. Mi sono trovata benissimo sotto tutti i punti di vista. Poi, mi è stata concessa la possibilità di giocare in A2 che nessuno mi ha mai dato. Diciamo che è la ciliegina sulla torta nella mia carriera.
Credo che adesso come adesso un posto per stare così bene , società compresa, in una città così bella e avendo fatto tante amicizie, non potevo pretendere di meglio.

Simona Degortes (Olbiese DOC)
– Un commento riguardo la stagione passata?
E’ stato un anno di rivincite dopo la stagione del 2012/2013. Ciò che ha reso tutto così avvincente è il fatto che nessuno poteva immaginare quello che alla fine è accaduto. Siamo partiti per fare un buon campionato e poi, grazie al bellissimo gruppo che si è andato a creare, siamo arrivati ad ottenere tantissime soddisfazioni. Io sono contentissima, non ci sono altri termini che descrivano il mio stato d’animo.
– Ad una settimana dall’inizio di questa avventura, è molto forte l’emozione di giocare in Serie A2, nella squadra che ti ha cresciuta?
L’emozione è tanta, non vedo l’ora di iniziare. Questo per me è un vero e proprio sogno che si realizza, giocare nel posto dove sono cresciuta ed entrare a far parte della storia della pallavolo sarda.
Sono molto contenta che mi abbiano dato fiducia, non vedo l’ora di conoscere giocatrici che fino ad ora appartenevano ad un’altra realtà: la Serie A2.

L’Hermaea volley si allena, gioca, dorme, mangia e insomma vive al Geovillage di Olbia. Si tratta del miglior resort sportivo d’Europa; ogni anno diverse nazionali di nuoto vengono a fare dei ritiri collegiali, la Dinamo basket inizia la preparazione e svolge una serie di trofei internazionali, ma l’elenco di tutto quello che accade al Geo sarebbe troppo lungo da inserire in questa sede, e possiamo solo dare appuntamento alle formazioni che verranno a Olbia per mostrare loro di cosa stiamo parlando.

La campagna abbonamenti sta proseguendo a bene, a oggi abbiamo raggiunto le 230 tessere family e le 26 tessere business. A breve partiranno le affissioni murali con dei soggetti motlo accattivanti, il nostro obiettivo è quello di sfondare il tetto dei 750 abbonamenti venduti.

Infine, siamo veramente molto contenti che tutto il volley sardo si stia stringendo intorno a noi, speriamo di essere all’altezza di tanta fiducia, l’impegno della società sarà al massimo livello speriamo di riuscire a rappresentare in maniera dovuta le aspettative di tutti gli appassionati

pdf print

Altre news:

Livescore
Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto