21/07/2014 Lega Volley Femminile

Le porte della grande famiglia Volalto tornano nuovamente ad aprirsi, stavolta per accogliere Linda Martinuzzo.

Nata il 10 ottobre del 1992 a Treviso, la Martinuzzo è una centrale di 186 cm. Nella stagione 2009/2010 è in B2 con la Top Team Belluno. Nel gennaio del 2010, non ancora maggiorenne, approda al Conegliano in A1. Due campionati e mezzo nella massima serie sono una scuola niente male per la veneta. Gli insegnamenti sono subito ben appresi e messi all’opera nei tre successivi campionati di A2 rispettivamente a Matera Crovegli e Soverato. Tre stagioni d incorniciare, in particolar modo l’ultima con le calabresi terminata con una semifinale play off promozione in A1.

“Ho scelto Caserta perché nella Volalto ho visto una società seria, con un progetto ben definito – eccole le prime parole della neo rosanero – qui ci sono ambizioni e programmi ben precisi. Siamo una neo promossa, è vero, ma l’obiettivo è quello di disputare un buon campionato”.

In Campania ritrova la palleggiatrice Sara De Lellis con la quale ha formato una coppia quasi decisiva per le sorti di Soverato. L’intesa tra le due era molto vicina alla precisione di un orologio svizzero e che ha fatto della centrale una delle attaccanti più forti del campionato.

“E’ vero – conferma Martinuzzo – con Sara si è subito trovata sintonia. Sono molto contenta di ritrovarla a Caserta.La nostra intesa sarà di sicuro la base per giocare un buon campionato dal punto di vista personale, ma anche e, soprattutto, per essere di aiuto alla squadra”.

La veneta arriva all’ombra della Reggia carica e decisa a ripetere le ottime cose mostrate in Calabria. “Lo spirito ogni anno è sempre quello di fare bene, di dimostare le cose che so fare e, ovviamente, di provare a vincere sempre”.

Non nasconde la sua soddisfazione per il positivo esito della trattativa Pasquale Moschetti. “Crediamo molto in lei – spiega il ds volaltino – il suo profilo sportivo si inserisce perfettamente nel nostro puzzle tecnico. Inoltre- prosegue Moschetti – età e carattere della Martinuzzo sono in perfetta sintonia con il dna della Volalto. Da diversi anni allestiamo squadre che sappiano sempre ben coniugare esperienza e talento giovanile e devo dire che anche stavolta stiamo percorrendo con diligenza questo nostro sentiero. Sinora i risultati ottenuti ci hanno dato enormi soddisfazioni. Non intendiamo assolutamente discostarcene”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto