04/07/2014 Lega Volley Femminile

Sotto traccia ma con grande energia e competenza: così il presidente Tina Musto, in collaborazione con il Direttore Sportivo Federico Santulli e l’Head Coach Luciano Della Volpe hanno costruito la Corpora 2014/2015, iscritta per il secondo anno di fila al campionato di serie A2, un mix di talento, qualità ed esperienza che farà sognare in grande la tifoseria bianco-blu. La squadra si radunerà per la prima volta negli ultimi giorni di agosto, alla vigilia della partenza per il Centro di Preparazione Olimpica di Formia, sede del ritiro precampionato. Il primo contatto con il pubblico avverrà invece in occasione dell’ormai tradizionale torneo di sitting-volley, la pallavolo per disabili la cui rappresentativa campana è gemellata col club di Tina Musto. Quest’anno la presentazione del roster avverrà in concomitanza col torneo di sitting, in programma nella seconda metà di settembre.

Le ufficializzazioni sono giunte a poche ore di distanza l’una dall’altra, sospinte dalla conferma del Centro Corpora come prestigioso main sponsor. Le acquisizioni sono la conseguenza di scelte precise e funzionali a un progetto tecnico-tattico ben delineato. A differenza dello scorso anno, che si concluse sul campo troppo tardi per poter pianificare prima delle altre, questa volta Della Volpe ha potuto fornire indicazioni precise per colpi di primo livello piazzati chirurgicamente dalla dirigenza Corpora.

“Insieme al Direttore Sportivo siamo riusciti a costruire esattamente la squadra che volevamo – commenta il capo allenatore Luciano Della Volpe -. Mancano ancora uno o due tasselli ma l’ossatura è questa. Il mercato a queste latitudini è sempre più difficile: le realtà meridionali devono sempre metterci più delle altre per arrivare a nomi di grande livello. Devo dire però che abbiamo avuto il tempo per lavorare e alla fine abbiamo realizzato tutti gli obiettivi preposti”.

Nell’illustrare il roster partiamo dalla cabina di regia: confermato il capitano, simbolo indiscusso del club, la fuoriclasse Elena Drozina, per il terzo anno palleggiatrice della Corpora, benzina e fosforo della squadra nelle scorse stagioni e assoluta trascinatrice delle proprie compagne e del pubblico. Accanto alla garanzia numero uno per le ragazze di Tina Musto l’unica X nel roster, la palleggiatrice di riserva, la cui ufficializzazione verrà resa nota nelle prossime ore.

Nello spot di opposto ci sarà la fortissima Vendula “Vendy” Merkova, opposto 26enne di Trebic, piccolo centro della Moravia. Merkova è una giocatrice di dimensione decisamente internazionale: da 5 anni ormai stabilmente nel giro della nazionale ceca, il neo opposto Corpora proviene da tre anni di Bundesliga, due al Thuringen e uno all’Amburgo. In questo triennio la Merkova ha raggiunto due volte i quarti di finale scudetto e altrettante la semifinale di CEV Challenge Cup. Grande tecnica e potenza, nell’ultimo campionato ha viaggiato a 16 punti di media.

Attaccanti di mano saranno Melissa Donà, fortissima schiacciatrice trevigiana reduce da due campionati in A1, l’ultimo dei quali a Conegliano. La Donà è il vero e proprio fiore all’occhiello della campagna acquisti della Corpora: giocatrice di livello decisamente superiore rispetto alla seconda serie, un lusso per la categoria. In diagonale con lei agirà Bernadette Dekani, 22enne nazionale ungherese già avversaria della Corpora nello scorso campionato di A2 e sempre fra le prime posizioni nella classifica marcatrici della categoria. Terza banda sarà Marianna Ferrara, talentuosissima schiacciatrice salernitana classe 1996, pluripremiata in tutte le categorie giovanili (campionessa italiana under-16 ed eletta migliore schiacciatrice under-14) e ansiosa di mettersi in mostra nella nostra serie A.

Al centro un terzetto di assoluta garanzia: in rigoroso ordine alfabetico Chiara Lapi, classe 1991 ma già al nono anno di serie A. Nell’ultimo campionato la pisana è stata apprezzatissima avversaria della Corpora con la maglia di Scandicci. Sempre al centro arriva Daniela Nardini, devastante centrale udinese anche lei in A2 (a Rovigo) l’anno scorso Per rendere l’idea dello spessore della giocatrice basti pensare che quello con la maglia della Corpora sarà il quattordicesimo campionato consecutivo in serie A. Chiude il reparto Tiziana Veglia, ventunenne torinese alta 186 cm, cresciuta nel prestigioso vivaio dell’Asystel Novara al suo ritorno in serie A dopo un anno di B1 a Vercelli.

La rosa si chiude con due liberi affidabili e spettacolari: Simona Minervini, libero classe ’94, una delle stelle emergenti nel suo ruolo a detta degli osservatori. Al suo fianco Alice Giampietri, diciottenne allevata nel Volleyrò Roma, vera università della pallavolo e riconosciuta fucina di campionesse. Talento precoce ed eletta l’anno scorso fa miglior libero dell’Under 18, è già stata avversaria della Corpora nell’anno della cavalcata delle ragazze di Della Volpe verso la serie A.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto