11/12/2013 Lega Volley Femminile

La centrale Sara Bertolini, classe 1991, è una delle tante giocatrici del Volksbank Südtirol che sono cresciute a pane e Neruda Volley. Solo che per lei (come le altre compagne di squadra passata dalla C alle A2 nel giro di un paio d’anni solari) il battesimo del fuoco è arrivato già alla prima giornata. Per la precisione dopo qualche spicciolo di partita, quando Francesca Gentili si scaviglia e coach Bonafede lancia nella mischia Sara, che debutta così in A2 in una situazione mentalmente difficile ma alla fine fa faville in quell’esordio da favola (3-0 a Reggio Emilia).

E siccome gli esami non finiscono mai, ecco che domenica scorsa Sara viene chiamata ad un’altra prova del fuoco. Bolzano è senza opposto titolare (McNeal è ancora negli States), ha appena perso un set a San Casciano e allora Bonafede rimescola le carte in campo: sposta Porzio in 4 e mette Bertolini in 2, a fare il fuorimano.
“Confesso che all’inizio ero agitata all’idea di ricoprire un ruolo nuovo. Poi però è andata bene”.

Eccome: 8 punti, considerando che per il momento Sara attacca solo da prima linea, sono un bottino decisamente buono, che assieme alla grande prestazione di carattere collettiva permette al Volksbank Südtirol Neruda di uscire con un punto dalla tana della capolista toscana. E otto sono anche i punti di Bolzano dopo sei giornate: qual è il bilancio di Sara Bertolini, personale e di squadra?

“Direi ottimo. Io sono cresciuta molto ma è tutta la squadra che sta crescendo. Abbiamo sempre dato il massimo, l’unico rimpianto forse è per la partita persa in casa con Scandicci. In quella partita io non ho giocato bene, ma credo che a livello collettivo sia stata l’unica volta in cui non abbiamo espresso le nostre potenzialità”.

Qual è la squadra più forte tra quelle incontrate finora?
“Secondo me Monza, mi è sembrata quella più compatta”.

Domenica arriva Rovigo, un altro squadrone che è solo il pallido ricordo di quello affrontato l’anno scorso in B1…
“Infatti. L’anno scorso abbiamo vinto le due partite per 3-0, ma loro adesso sono molto più forti. Noi in questo periodo stiamo affrontando le squadre più forti, ma siamo una squadra affiatata, c’è un clima bellissimo e posso garantire che anche domenica scenderemo in campo per dare il massimo”.

In attesa del prossimo ruolo da ricoprire…

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto