21/09/2012 Lega Volley Femminile

Si è svolta questa mattina nella Sala “Luca Savonuzzi” di Palazzo d’Accursio a Bologna la conferenza stampa di presentazione del progetto sportivo “Idea Volley 2002” che riporta sotto le Due Torri la pallavolo di Serie A1 femminile.

Ad aprire i lavori Luca Rizzo Nervo, assessore allo Sport del Comune di Bologna: “Avere una squadra femminile per Bologna che milita in serie A1 è di certo motivo d’orgoglio per il nostro movimento sportivo. Vuol dire soprattutto avere l’eccellenza della pallavolo in rosa in una città che dopo il calcio e il basket imparerà ad avvicinarsi, e quindi, a sostenere anche le nostre ragazze del volley. Come amministrazione comunale faremo di tutto per mettere la società nella condizione migliore di poter operare sul territorio. Ora il primo obiettivo è riempire il Pala Dozza. Con un po’ di pazienza potremo avere il sold out attraverso i risultati della squadra sul campo. Personalmente ho giocato in gioventù a pallavolo e prometto di seguire, compatibilmente agli impegni istituzionali, le ragazze nelle gare interne”.

Il presidente del Comitato Regionale FIpav Emilia Romagna, Silvano Brusori, ha invece dichiarato: “La Fipav Emilia Romagna guarda con estremo interesse alla presenza dell’Idea Volley 2002 Bologna nel campionato di volley femminile di serie A1. In un momento di difficile congiuntura economica l’unione di intenti tra Idea Volley e Volley 2002 Forlì ha portato l’eccellenza sotto le Due Torri e soprattutto ha rilanciato le ambizioni di una piazza come quella bolognese che manca da troppo tempo nel volley che conta nel femminile”.

Sulla stessa linea anche Rosario Palladino, presidente CP Fipav Bologna: “Orgogliosi di annoverare tra le dodici squadre del campionato italiano di Serie A1 femminile anche la nostra Idea Volley 2002 Bologna che siamo certi saprà accendere la passione e l’entusiasmo in città verso la pallavolo in rosa”.

Ha poi preso la parola Ugo Beghelli, direttore generale del Gruppo Idea Volley: “Avevamo due strade da percorrere: chiudere o rilanciare. Abbiamo scelto la seconda opzione perché abbiamo trovato in Giuseppe Camorani la persona con cui poter far partire il progetto Serie A1 in città. Settore giovanile ed una prima squadra di vertice sono gli obiettivi su cui stiamo lavorando. Possiamo contare su un vivaio di 1700 tesserati”.

Roberto Sabbioni di Idea Volley ha rimarcato: “Siamo convinti che Idea Volley 2002 Bologna possa diventare nel tempo il punto di riferimento della pallavolo sul territorio bolognese e creare una vera scuola per il volley contando sulle esperienze e il know how di due realtà, la nostra e Volley 2002, che negli ultimi vent’anni han fatto la storia di questa disciplina sportiva in Italia”.

Ha preso infine la parola Giuseppe Camorani, general manager di Volley 2002 Forlì: “Per noi è una scommessa, ma anche un impegno con la città di Bologna. Il progetto è pluriennale ed ambizioso per i risultati che intendiamo raggiungere. Puntiamo principalmente a consolidare la scuola di pallavolo, oggi tra le primissime in Italia. Puntiamo a migliorare i risultati ottenuti a livello giovanile nella passata stagione che devono essere lo stimolo ad investire sempre più nel vivaio, fino a portare in prima squadra quante più giocatrici del territorio bolognese. Progetto ambizioso anche in fatto di comunicazione con alcuni eventi in cantiere. Fare sport vuol dire anche comunicare e il nostro obiettivo è quello di raggiungere anche chi non ha mai seguito una partita di pallavolo. Comunichiamo, infine, mandando a scuola di comunicazione le nostre atlete e i nostri dirigenti da LGS SportLab nel corso di Public Speaking”.

Nel corso dell’incontro, è stata poi ufficializzata la nuova capitana. Si tratta di Alessandra Petrucci che ha espresso così la propria soddisfazione: “Per me è un privilegio essere il capitano della squadra. Primo anno da titolare in A1 e prima volta che vengo investita dei gradi. Prometto massimo impegno, un motivo in più per dare il massimo e ringraziare patron Camorani della fiducia che ha riposto in me”. Vice capitano, invece, Daniela Ginanneschi: “Bologna rappresenta per me una tappa fondamentale della mia carriera e sono orgogliosa di essere qui e portare la mia esperienza al gruppo”.

La presentazione in Sala Savonuzzi è stata anche l’occasione per lanciare la campagna abbonamenti illustrata da Francesca Camerini, responsabile dell’Area Marketing: “Prezzi popolari ed accessibili a tutti. Abbonamenti per undici partite: 80€ Adulto; 50€ Ridotto (under 18/over 65); Family per tre persone a 150€ e Family per 4 persone a 180 €. Convenzioni inoltre con tutte le società di serie A delle altre discipline sportive (calcio, basket, baseball, football americano, pallanuoto) che permetteranno ai possessori di abbonamenti di acquistare il nostro con soli 30€. Sempre a 30€, invece, per chi è in possesso di un abbonamento di Virgin Active e per iscritti al CUS nella stagione 2012/13. Infine, i prezzi per le singole gare saranno di 10 € Adulto e di 5€ il ridotto (under 18/over 65).

Al termine dell’incontro il general manager Giuseppe Camorani ha regalato la maglia “personalizzata” della squadra all’assessore Luca Rizzo Nervo come pubblico ringraziamento.

Ha condotto i lavori e moderato gli interventi Piero Giannico, direttore della comunicazione di Idea Volley 2002 Bologna

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto