08/04/2012 Lega Volley Femminile

Parte con il piede giusto il play-off della Yamamay Busto Arsizio che in un Palayamamay stracolmo (oltre 5200 spettatori) vince 3-1 la prima gara della serie contro la MC-Carnaghi Villa Cortese. La partita delle farfalle inizia in salita, molto contratta al cospetto delle ospiti, che giocano al contrario un primo set praticamente perfetto. Dal secondo set la partita cambia, la Yamamay ritrova la capitana Havelkova e, nonostante spesso debba inseguire, riesce a fare suo il match. Il muro difesa biancorosso cresce (nota di merito a Francesca Marcon), e le percentuali delle attaccanti salgono. Fondamentale nel terzo set il doppio cambio operato da Parisi con l’ingresso di Caracuta – Meijners per Lloyd – Havlickova, che ha propiziato il recupero da 15-20 a 20-20. Nel quarto decisiva la prova di Bauer, imprendibile al centro (12 punti, 60% in attacco) e fondamentale nel recupero da 20-22 fino al 25-23 conclusivo. Top scorer dell’incontro Aneta Havlickova con 18 punti, gli stessi realizzati da Pavan per una MC-Carnaghi ben orchestrata da Berg, capace di mandare in doppia cifra tutte le sue attaccanti.
Ora l’appuntamento è per lunedì 9 aprile alle 20.30 per Gara 2, sempre al Palayamamay. Biglietteria on-line chiusa: primo anello esaurito, ultimi tagliandi di parterre (100 posti) e secondo anello (200) in vendita alle casse del palazzetto lunedì dalle 18.
MVP Palayamamay: Helena Havelkova

La gara in pillole: primo set tutto di marca MC-Carnaghi, che sfrutta una Yamamay abbastanza bloccata sui blocchi di partenza. Le farfalle attaccano con il 25% e servono facile, concedendo il 100% di rice positiva alle ospiti; Bosetti (4, 57%) e Guiggi (2 muri) le migliori per Villa Cortese, mentre tra le farfalle si rivede la capitana Havelkova nel finale di set, dentro per Havlickova. Nel secondo set, con Havelkova in campo per Meijners, è tutta un’altra Yama: il servizio è convincente, il muro-difesa funziona e le percentuali di Havlickova (6, 43%) salgono, insieme all’intensità di Bauer (3). Villa, al contrario, è più fallosa. Nel terzo set Villa trova un ottimo margine grazie a Pavan, Bosetti e Cruz (15-20), poi Parisi inserisce Meijners e Caracuta per Havlickova e Lloyd e la Yamamay trova un parzialone di 5-0 con Havelkova (6) e Meijners protagoniste. Nel finale, spettacolare, decidono Marcon e il muro di Havlickova (25-23). Quarto set tutto ad inseguire infine per la Yamamay che, sotto 20-22, riesce ancora a riacciuffare le avversarie e a chiudere il match con Bauer straripante al centro.
Sala stampa:
Aneta Havlickova: “Nel primo set siamo partite contratte, poi ci siamo sciolte e abbiamo migliorato soprattutto il muro – difesa. Il doppio cambio nel terzo set è stato fondamentale: Meijners ha giocato bene quando è entrata e anche aver ritrovato Havelkova ha dato ancora più forza alla squadra”.
Marcello Abbondanza: “Se si perdono due set da un vantaggio di 20-15 e 22-20 qualche demerito direi che ce l’abbiamo, senza nulla togliere alla Yamamay che dal secondo set ha giocato molto bene. Dalla prossima si riparte da zero, la Yamamay ha questo vantaggio di un fattore campo così forte ma noi sbagliando qualcosina in meno possiamo fare bene e anche stasera saremmo arrivati al tie-break. L’Mvp? L’avrei dato a Bauer”.
Carlo Parisi: “La nostra partenza è stata poco aggressiva, mentre dal secondo set le ragazze hanno aumentato l’intensità del gioco. Nel terzo il doppio cambio ci ha permesso con delle buone giocate di guadagnarci il recupero, così come ci siamo guadagnati il recupero nel quarto set. Questa vittoria ci dà la consapevolezza di poter fare bene, così come anche Villa potrà comunque trarre delle buone indicazioni dalla partita. Sono soddisfatto di questa nostra gara 1; nonostante qualche errore di troppo siamo riusciti a giocare un buon match”.

La cronaca: Parisi parte con Lloyd – Havlickova, Dall’Ora – Bauer, Meijners – Marcon, Leonardi libero. Abbondanza risponde con Berg – Pavan, Cruz – Bosetti, Wilson – Guiggi, Puerari libero. Pavan e il muro di Guiggi danno il primo break a Villa Cortese (3-5), poi due errori della stessa Guiggi fanno 6-5; Bosetti e Cruz lavorano bene con il mani-out (7-7), Dall’Ora spara out il servizio del primo 7-8. Meijners difende alla grande e Havlickova pareggia da posto 2 (8-8), poi Berg e Bosetti tentano di nuovo la fuga (8-10); Wilson conferma il vantaggio (9-11), Cruz con il mani-out trova il 3 (10-13 tempo Parisi). Al rientro Pavan allunga con una doppietta (10-15), poi Meijners firma il lungolinea dell’11-15, ma Guiggi fa suonare subito l’11-16 e al rientro mura Havlickova per l’11-17; l’attacco out di Meijners fa interrompere ancora il gioco a Parisi (11-18), Bosetti arriva al 12-20. Sul 12-21 torna in campo Havelkova per Havlickova e la capitana va subito a segno (13-21) e sembra smuovere le compagne; una sua gran difesa propizia il 15-22 di Marcon che fa chiamare time-out ad Abbondanza, ma è proprio un errore in attacco di Havelkova a terminare il primo set 15-25.
Secondo set: Parisi riparte con Havelkova per Meijners e la capitana lancia subito le farfalle (3-1), realizzando anche l’ace del 5-2; Havlickova allunga (6-2) e conferma (7-3), Guiggi spara out il servizio del primo 8-4. Berg con l’ace fa 8-6, Wilson di furbizia trova il -1 (8-7); Bauer in fast realizza il 9-7, Cruz chiude un bellissimo scambio e fa 9-8. Bauer sigla il 10-8, Lloyd conferma e Havlickova riallunga (12-9); Havelkova firma il muro del 13-9 (tempo Abbondanza), Havlickova scalda il braccio (14-10, 15-12), Wilson arriva a -1 con il muro (15-14 tempo Parisi), Bauer fa suonare la campana del 16-14. Bosetti spara out il 17-14, Pavan commette fallo di seconda linea (18-14 tempo Abbondanza). Marcon si fa sentire in seconda linea con il 19-15, Lloyd si inventa la magia del 20-15. Il servizio di Marcon propizia il 21-15 di Havelkova, Marcon firma anche l’ace del 22-15; Dall’Ora trova il 24-17, Lloyd propizia con il servizio il 25-17 finale.
Terzo set: Parisi conferma il sestetto con Havelkova in 4, Marcon parte bene con la pipe che vale il 3-3; Havlickova realizza il primo attacco del set (4-4), mentre Dall’Ora mura il 5-4; Marcon con il mani-out c’è (6-5), Havlickova continua a passare (7-6), Bauer, ben imbeccata da Lloyd, fa 8-7. Sempre la francese tiene il vantaggio (9-8), poi Pavan con un pallonetto beffardo trova il sorpasso (9-10); Havelkova non ci sta (10-10), Pavan tira in rete l’11-10, ma ripareggia qualche istante dopo (11-11); Marcon fa gli straordinari in seconda linea, mentre Cruz risponde ad Havlickova (12-12); l’opposto biancorosso passa ancora (13-12), Bosetti non ci sta (13-13), Pavan chiude il 14-15 e Cruz in pipe fa 14-16. Bosetti conferma il 2 (15-17), Pavan allunga (15-18) e Parisi chiama tempo. Havelkova spara out il 15-19 e Villa con il muro arriva al 15-20 (ancora time-out Parisi che intanto inserisce Caracuta e Meijners per Lloyd e Havlickova). Meijners tiene accesa la speranza e Abbondanza ferma il gioco (17-20), Havelkova trova il 18-20 al termine di uno scambio convulso. La Yamamay arriva a -1 grazie all’errore di Cruz (19-20), Havelkova fa esplodere il palazzetto dopo una difesa al limite di Marcon (20-20). Wilson trova il cambiopalla (20-21), Meijners passa ancora ed è 21-21. Parisi rimette in campo Lloyd e Havlickova, Havelkova firma il vantaggio (22-21), Pavan risponde con potenza (22-22) ma sbaglia il servizio (23-22), Guiggi pareggia (23-23). Marcon d’astuzia fa 24-23, Havlickova mura il 25-23.
Quarto set: Havlickova e due muri consecutivi di Dall’Ora fanno 4-3, Bauer spacca il taraflex (7-7), Berg vince la contesa a muro che vale il primo 7-8. Pavan allunga (7-9), Bauer affond ancora con gran potenza (8-9), Bosetti tiene il 2 (8-10), al pari di Wilson che fa 9-11 e Cruz (10-12); la Yamamay ha buone occasioni per trovare il pari ma non le sfrutta, Cruz passa ancora (11-13), Guiggi sigla il 12-14, Bauer continua il suo show (13-14), Pavan passa da seconda linea (13-15), Bauer di nuovo è imprendibile (14-15), Wilson fa suonare il 14-16. Havelkova, rientrata dopo i crampi, affonda il 15-16, Pavan tiene ancora il vantaggio (15-17), poi Havelkova sbaglia e regala il 3 a Villa (15-18 tempo Parisi). Dall’Ora e Havlickova tengono viva la speranza (17-18 ottima Marcon in difesa), Guiggi trova il campiopalla del 17-19. Havelkova si fa valere anche a muro (18-19) e con la pipe pareggia (19-19); Guiggi tiene avanti Villa (19-20), Dall’Ora di fino fa 20-20; Guiggi mura il 20-21, Bosetti mura il 20-22 e Parisi chiama tempo, Bauer passa col primo tempo (21-22), Pavan spara out il 22-22 (tempo Abbondanza). Bosetti da 4 realizza il 22-23, Bauer ha successo anche con la fast (23-23), Havlickova trova il match ball (24-23), Pavan spara out il 25-23.

Il tabellino
Yamamay Busto Arsizio – MC Carnaghi Villa Cortese 3-1 (15-25, 25-17, 25-23, 25-23)
Yamamay Busto Arsizio: Lloyd 3, Havlickova 18, Dall’Ora 7, Leonardi (L), Marcon 9, Bauer 12, Meijners 4, Lotti, Caracuta ne, Havelkova 14, Pisani ne, Bisconti. All. Parisi, vice Codaro. Battute errate: 6, vincenti: 3. Muri: 6 (Dall’Ora 4).
MC Carnaghi Villa Cortese: Carocci ne, Stufi ne, Perinelli, Berg 4, Pavan 18, Guiggi 11, Cruz 14, Bosetti Lucia 12, Pincerato, Barborkova ne, Bosetti Caterina, Wilson 10, Puerari (L). All. Marcello Abbondanza, vice Ivan Bragagni. Battute errate: 11, vincenti: 2. Muri: 10.
Arbitri: Tanasi e Zucca
Spettatori: 5210
Incasso: 27111 euro
In “Gallerie” le foto della partita (di Bruno Bordin)
In “Home page” il video dell’ultimo punto (di Roberto Danieli)

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto