22/03/2012 Lega Volley Femminile

Settimana più corta del solito per la Esse-ti La Nef Loreto: continua a ritmo serrato la preparazione delle biancoblu per la delicata trasferta di Casalmaggiore, in programma in anticipo sabato sera nella cittadina lombarda sulle rive del fiume Po. Dopo l’immediato ritorno al successo con Sala Consilina, nell’ambiente c’è concentrazione massima per la fondamentale sfida tra seconda (posizione appena riconquistata da Loreto) e quarta della classe, quando mancano sette partite al termine della regular season.

Tra tanti allenamenti, e i primi passi ad alti livelli, sta vivendo questa bella avventura in maglia biancoblu la giovanissima schiacciatrice Joneda Alikaj, classe 1993. Nata in Albania, vive da tanti anni nella sua Nocera Umbra, non troppo lontano dalle rive dell’Adriatico che ora la ospitano. Qualche esperienza in serie B, poi la chiamata di Loreto e il salto in A2: “Mi trovo bene, sono contenta di stare in squadra con giocatrici di alto livello. E’ un percorso che affronto con umiltà, non mi aspettavo di arrivare e vincere subito la Coppa Italia, è la prima volta che vinco qualcosa. Mi piace il metodo di allenamento di Andrea Pistola, si lavora tanto e per me è dura perché vado ancora a scuola, ma sono qua per crescere e mi sento parecchio migliorata”.

Joneda vive così il rush finale della stagione, e l’avvicinarsi della trasferta di Casalmaggiore: “La A2 è proprio un’altra cosa rispetto alla B1. Riuscire a concludere il campionato in maniera positiva sarebbe davvero un sogno dopo aver già vinto la Coppa Italia. Ora ci attende Casalmaggiore, una bella squadra, molto forte. In casa all’andata abbiamo vinto, ma in trasferta sarà sicuramente un impegno più difficile”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto