26/02/2012 Lega Volley Femminile

Vincendo per 3 set a 0 con l’Asystel Novara la Yamamay Busto Arsizio conquista, con tre gare ancora da disputare, il primato matematico in classifica. Havelkova e compagne sono state sostenute ancora da un pubblico record: 4906 spettatori, con lunghe code all’ingresso ben due ore prima dell’inizio e qualche centinaio di persone rimasto fuori per ordine della protezione civile. La partita è stata più equilibrata di quanto non dica il risultato finale: nel primo e nel terzo set l’Asystel, nonostante le assenze di Bechis e Viganò, ha giocato con grinta, difeso tanto e attaccato con Frigo e Folie in buona evidenza. Tuttavia le farfalle di Parisi hanno sempre trovato il bandolo della matassa, battendo bene e murando meglio, ricevendo al termine l’applauso di tutta l’arena: Bauer (16 punti, 5 muri), Havelkova (16 punti con il 55%, 4 muri) le migliori insieme adHavlickova, premiata MVP dell’incontro. Marcon ha blindato la rice (77% di perfette), Leonardi ha infiammato l’arena con sue difese estreme, Dall’Ora è stata determinante ad inizio secondo set, Lloyd la solita direttrice d’orchestra senza sbavature.

Grande festa alla fine con i 5000 tutti a bordo campo, mentre la Yamamay ha poco tempo per festeggiare questo storico successo: domani mattina le farfalle partono per la Germania dove martedì (ore 19) saranno in campo per il ritorno di Cev Cup (Challenge Round) contro lo Schweriner.

MVP Palayamamay: Aneta Havlickova

La gara in pillole: nel primo set la Yamamay insegue per parecchio tempo, con l’Asystel che sfrutta la vena di Camera che gioca tanto con Folie e Horvath (5). Bauer (9!) e Havlickova (5) sono le protagoniste del recupero e del sorpasso, che porta la Yamamay al 25-23 conclusivo. Secondo set più semplice per le farfalle, che in avvio allungano subito con Dall’Ora (4), che mura ed attacca con classe. Le biancorosse amministrano poi con calma, vincendo spesso scambi lunghi grazie alle difese di Marcon e Leonardi e agli attacchi di Havlickova ed Havelkova. Nel terzo set è battaglia, con Novara che non molla e tiene in bilico le sorti fino al 18-18, poi Leonardi si supera in seconda linea e Lloyd trova in Bauer ed Havelkova le soluzioni per chiudere il match 3-0.

Sala Stampa

Barcellini: “Non abbiamo battuto bene, sapevamo che la Yamamay con la palla in mano gioca benissimo e non abbiamo messo in difficoltà la loro ricezione”

Havlickova: “Nel primo e terzo set abbiamo faticato, ma merito di Novara che ha giocato a buon ritmo. Ora abbiamo vinto la regular season ma vogliamo vincere anche le ultime tre partite”

Camardese: “Le chiavi della partita sono state la battuta e il muro. La Yamamay ne ha fatti 12 contro i nostri 4”

Parisi: “Abbiamo faticato come giovedì nell’approccio alla partita, oggi siamo riusciti comunque a raddrizzare il primo set. Novara è, nonostante le assenze, un avversario forte. Complimenti alle mie ragazze, non si può davvero rimproverare nulla. Ora l’obiettivo è tenere alta la concentrazione: nonostante siamo matematicamente primi abbiamo anche la Cev, giocheremo ogni tre giorni, non credo in grossi stravolgimenti del sestetto anche se sicuramente potremo provare nuove cose”.

La cronaca: Parisi parte con il sestetto base, Caprara risponde con Camera – Barun, Barcellini – Horvath, Frigo – Folie, Sansonna libero. L’avvio è di marca novarese: l’Asystel tocca tutto a muro e contrattacca con Barun e Horvath (5-8). Bauer attacca due volte e mura (8-10), Horvath attacca out (9-10) e ancora Bauer, questa volta con l’ace, firma il pareggio (10-10). Folie e Barun tengono avanti le ospiti (11-12), Frigo allunga (12-14). Horvath conferma il vantaggio (13-15), Bauer non molla (14-15), Havlickova trova ancora il pari con l’ace (15-15); l’attacco out di Frigo regala il primo 16-15 alla Yama, Bauer a muro tiene avanti le farfalle (17-16); Havelkova di potenza tira il diagonale del 18-17 e attacca il 20-19 (time-out Caprara); Havlickova (servita da Caracuta dentro per Lloyd) allunga (21-19) e conferma il 2 (22-20), Marcon mura il 23-20 facendo saltare il palazzetto (nuova interruzione di Caprara). Nel finale Bauer sigla il 24-21, Novara annulla due set-ball (24-23), Bauer chiude 25-23.

Secondo set: Dall’Ora mura il primo vantaggio bustocco ed attacca anche il 6-3, Havelkova chiude uno scambio lunghissimo (7-3); Dall’Ora mura ancora il primo 8-3 ed attacca d’astuzia il 9-3, l’invasione novarese regala il 10-3 e Caprara chiama tempo. Marcon si esalta in difesa e Havelkova concretizza l’11-3. Folie toglie Novara dalla rotazione nefasta (11-4), Havelkova continua a colpire (12-5). Havlickova colpisce da 2 (14-8), Bauer mura il 15-8, Marcon di classe firma il lungolinea del 16-8. Havelkova mura il 19-10 e Caprara chiama time-out; la Yama è lanciata, gioca bene e amministra fino al 25-13 finale (ace Lloyd).

Terzo set: in avvio la Yamamay è fallosa e l’Asystel prova a fuggire (3-6), Bauer attacca e mura fino al 6-7, l’errore di Havlickova al servizio regala il primo 6-8 a Novara. Marcon, ottima anche in seconda linea, e Havlickova sorpassano (10-8 time-out Caprara), Bauer mura il 3 (11-8). Horvath e Barun non ci stanno (11-11), Barcellini tiene in pari lo score (13-13), Barun supera (13-14). Il muro di Havelkova e l’attacco di Havlickova ribaltano (15-14), ma nella lotta Novara arriva prima al 15-16 (dentro Pisani per Dall’Ora). Si procede a braccetto (18-18 Lloyd), Leonardi si supera e Havelkova chiude il 19-18, Bauer corregge la rice errata di Novara e fa 20-18 (tempo Caprara). Havelkova a mura allunga (23-19), trova il match ball in pallonetto (24-20), Havelkova firma la vittoria (25-21).

Il tabellino

Yamamay Busto Arsizio – Asystel Novara 3-0 (25-23, 25-13, 25-21)

Yamamay Busto Arsizio: Lloyd 2, Havlickova 13, Dall’Ora 4, Leonardi (L), Marcon 3, Bauer 16, Meijners, Lotti, Caracuta, Havelkova 16, Pisani, Bisconti ne. All. Parisi, vice Codaro. Battute errate: 7, vincenti: 3. Muri: 12 (Bauer 5)

Asystel Novara: Frigo 10, Barcellini 7, Veljkovic, Zardo, Sansonna (L), Camera 1, Barun 8, Folie 8, Hovath 8. All. Caprara, vice Camardese. Battute errate: 10, vincenti: 0. Muri: 4

Arbitri: Ravallese – Tanasi

Spettatori: 4906

Incasso: 13500 euro circa

In “Gallerie” le foto della partita (di Bruno Bordin)

In “Home page” il video dell’ultimo punto (di Roberto Danieli)

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto