20/02/2012 Lega Volley Femminile

FORLI’ – Il campionato è ancora lungo e le occasioni per risalire la classifica non mancano. E’ con questo spirito che la Infotel ha metabolizzato la sconfitta contro Giaveno, stop arrivato anche a causa delle tre settimane di riposo forzato in cui la squadra si è soltanto allenata senza poter scendere in campo.

“Siamo partite molto bene nei primi due set – spiega la palleggiatrice Elisa Muri -, cedendo poi alla distanza contro un avversario che ha mostrato di essere di ottimo valore. Nel terzo set invece non abbiamo mostrato la migliore mentalità e siamo cadute senza attenuanti. Probabilmente il fatto di non scendere in campo per diverse settimane ha influito sulla nostra condizione”.

Il futuro non fa paura, anzi, c’è voglia di una pronta riscossa.
“Ci rendiamo conto che il tempo per recuperare è sempre di meno, ma sappiamo anche che abbiamo le qualità per risalire la classifica. Con maggiore convinzione e fiducia nei nostri mezzi sono convinta che ce la faremo. Già dalla prossima partita casalinga contro Sala Consilina cercheremo il riscatto. L’importante sarà pensare soltanto a noi stesse a fare più punti possibile senza guardare ai risultati delle nostre avversarie”.

Giaveno è stata un’altra tappa importante per le giovani pallavoliste della Volley 2002. In Piemonte ha esordito l’opposto Maddalena Albertini, classe 1995 forlivese doc, quarto prodotto del settore giovanile ad aver debuttato in serie A2 in stagione dopo Giulia Cipolloni, Federica Cimatti e Giulia Russo.

“A Giaveno ho provato una grande emozione – spiega Albertini – e devo ringraziare le mie compagne che mi hanno aiutata quando sono entrata e mi hanno fatto sentire a mio agio, perchè ero davvero emozionata. Sono molto soddisfatta di essere stata convocata dall’allenatore Alessandro Medri per questa trasferta e di essere stata utile, visto che non mi sono mai allenata con la prima squadra. In settimana gioco e mi alleno con l’Under 18 del Volley 2002 e quando vengo chiamata dalla Infotel sono ben contenta di poter dare il mio contributo”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto