16/01/2012 Lega Volley Femminile

FORLI’ – Non è di certo positivo il bilancio della Infotel Forlì al giro di boa del campionato. Le forlivesi hanno giocato un girone d’andata in chiaroscuro, alternando buone prestazioni a gare in cui la vittoria è sfuggita soltanto per colpa di qualche leggerezza di troppo. In vista della seconda parte del campionato, dunque, bisognerà riordinare le idee e fare tesoro degli errori commessi per non ripeterli più in futuro, pensando che la strada da percorrere è ancora lunga e che la Infotel ha dimostrato di essere una buona squadra che ha soltanto bisogno di trovare continuità di risultati.

“La nostra stagione era partita alla grande – spiega la palleggiatrice Elisa Muri – poi dalla gara Giaveno siamo andate in crisi senza riuscire più a riprenderci. Purtroppo continuiamo a commettere i soliti errori e le solite leggerezze, che ci stanno portando via punti preziosi. Sinceramente non abbiamo capito quale sia il nostro problema: forse abbiamo paura di sbagliare e in certi momenti dell’incontro non ci aiutiamo abbastanza. In ogni caso non bisogna mollare, ma soltanto lavorare per rialzare la testa il prima possibile. Il tempo non manca e possiamo recuperare terreno sulle avversarie”.

Anche contro Mercato San Severino i tre punti sembravano alla portata.
“Il futuro dipende soltanto dai noi stessi e non vogliamo guardare la classifica, perchè in questo momento della stagione non avrebbe senso. A Mercato San Severino avevamo le possibilità di vincere, ma una volta che arrivavamo a venti punti segnati, si spegneva la luce e andavamo in confusione. E’ capitato nel secondo e nel terzo set, quando avevamo la possibilità di aggiudicarci il periodo se non commettevamo imprecisioni. Peccato, perchè abbiamo sprecato un’opportunità per fare punti”.

Domenica a Crema parte la seconda parte di stagione: la voglia di riscatto non manca di certo: “A Crema inizierà il girone di ritorno e da questa partita vogliamo mostrare che la squadra ha le potenzialità per fare bene e per ottenere risultati, come abbiamo fatto ad inizio stagione. L’importante è pensare positivo e non demoralizzarsi. Con quindici partite da giocare può accadere davvero di tutto”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto