05/03/2011 Lega Volley Femminile

In vista dell’impegno di Coppa Italia di mercoledì 9 marzo quando la MC-Carnaghi Villa Cortese incontrerà al PalaBorsani la Spes Conegliano, Marcello Abbondanza gioca la carta del turn over e schiera Rondon in palleggio, Hodge opposta, Anzanello e Jontes centrali, Negrini e Cruz schiacciatrici, Cardullo (L). Il tecnico avversario Terzic propone Callegaro in palleggio, Lukovic opposta, Leggeri e Paraja centrali, Angeloni e Quaranta schiacciatrici, Fartade (L).
Villa Cortese si prende i primi scambi del match per registrare il nuovo assetto, giocando punto a punto con le padroni di casa. In evidenza nei primi scambi Chiara Negrini che nella prima parte del parziale è il terminale offensivo più affidabile per Giulia Rondon.
Per cercare di rompere l’equilibrio Marcello Abbondanza punta sul servizio di Lindsey Berg, entrata sul 18-19 per Giulia Rondon. Dal suo servizio non arrivano punti diretti, ma la statunitense rimane in campo per gestire i punti più caldi del parziale. Da 20-20 Villa Cortese cambia passo, in attacco sale l’efficienza di Megan Hodge che mette a segno 3 dei 5 punti rimanenti. Aurea Cruz mette a terra il set point, annullato da un primo tempo di Leggeri. La parola fine è di Hodge.
La MC-Carnaghi spinge dal primo punto del secondo set grazie ad un ace di Katja Jontes che mette in chiaro l’atteggiamento aggressivo che Villa Cortese mette in questa partita. Gli attaccanti di palla alta biancoblu dettano legge, Hodge si fa sentire anche a muro ed al primo time out tecnico le cortesine sono avanti 3-8. La Despar Perugia rosicchia un punto alla volta il vantaggio di Villa Cortese, con due attacchi consecutivi di Angeloni agguanta la parità sul 14-14. Cruz in attacco e Jontes a muro firmano un nuovo doppio vantaggio mentre da una battuta sbagliata di Cruz scaturisce una nuova parità sul 18-18. Villa Cortese ci riprova sul 18-20 con un muro di Anzanello. Lo sprint finale è gestito da Berg in palleggio e da Calloni al servizio. Hodge e Cruz si dividono nuovamente la scena, la prima ottiene il set point, la seconda conquista il vantaggio del 2-0.
Terzo set discontinuo per la MC-Carnaghi Villa Cortese che alla fine cede alle umbre per 25-22. Ottima partenza di Perugia che con due ace e due falli di Villa Cortese vola sul 5-1. Marcello Abbondanza non vuole rischiare e pesca Berg dalla panchina. Questa volta nei panni dell’inseguitrice c’è la MC-Carnaghi, ma alzando il livello della correlazione muro difesa riesce ad agganciare le umbre sul 13-13. Anzanello e Cruz sono autentiche mattatrici in questa fase, così come Berg che non sbaglia una scelta in palleggio. Con la parità in pugno, Anzanello e compagne sembrano non volersi fermare e mette una virtuale ipoteca sul 3-0 quando mette a segno con Cruz il 17-22. Il momento di ombra nel rendimento cortesino ritorna. La MC –Carnaghi si ferma, Perugia ci crede con Quaranta. Abbondanza prova tutti i cambi che ha a disposizione: dentro Bosetti per Negrini, Aguero per Hodge che si infortuna alla caviglia sinistra, ritorna Jontes per Calloni ma sono mosse vane e Lukovic riapre il match. Sulla panchina di Villa Cortese il fisioterapista Monzoni fascia la caviglia di Megan Hodge, mentre in campo per l’opposta statunitense c’è Caterina Bosetti. La schiacciatrice più giovane del Villa Cortese scende in campo con determinazione ed autorità. Con due muri consecutivi lancia la propria squadra (4-5). Discende tutta dalla correlazione muro difesa e dalla grande vena in attacco di Aurea Cruz la vittoria del quarto parziale e della quarta partita consecutiva del Villa Cortese che in attesa dei risultati di domani sale al terzo posto in classifica.

LE PAROLE DI

Marcello Abbondanza: “Di questa partita ci prendiamo i tre punti della vittoria ed il muro. Aver piazzato 20 block vincenti in quattro set è veramente un ottimo dato su cui impostare anche la prossima partita di Coppa Italia. Non mi sono piaciuti i nostri cali mentali che hanno riaperto la partita nel terzo set. Su questo c’è ancora tanto da fare. Da verificare le condizioni di Megan, speriamo che non sia nulla di grave”.
Chiara Negrini: “I nostri alti e bassi influenzano in modo diretto il nostro gioco. Questa sera c’era anche tanta stanchezza dovuta al lavoro che stiamo svolgendo in sala pesi. Stiamo caricando molto per poter giocare al meglio quando ci saranno le partite decisive della stagione. Nel quarto set siamo stati brave a rientrare in partita grazie anche l’ingresso di Bosetti che ha piazzato due murate di quelle che si sono fatte sentire.
Caterina Bosetti: “Ci voleva una partita così per me, ho passato una settimana non facile dove non mi sono allenata meglio. Ancora una volta non siamo state pungenti al servizio dove dimostriamo di non avere molta sicurezza.

DESPAR PERUGIA – MC-CARNAGHI VILLA CORTESE 1-3 (21-25; 23-25; 25-22; 19-25)
DESPAR PERUGIA: Callegaro 4, Quaranta 23, Paraja 14, Lukovic 12, Angeloni 12, Leggeri 8, Fartade (L). Arcangeli, Ihnatsiuk. N.E. Sacco, Tomassi, Rinieri. All. Terzic.
MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Cruz 15, Jontes 7, Rondon 1, Negrini 15, Anzanello 8, Hodge 22, Cardullo (L). Bosetti 5, Berg 1, Calloni 0,Aguero 0. N.E: Lanzini. All. Abbondanza
DESPAR PERUGIA: 7 muri, 4 ace, 6 battute sbagliate, 15 errori punto, ricezione 85%, 49 perf. %. attacco 39%
MC-Carnaghi Villa Cortese: 20 muri, 2 ace, 8 battute sbagliate, 16 errori punto, ricezione 74%, perf 48%; attacco 43%
Note – Durata set: ’25, ’28, ’27, ‘21 Durata totale 1h 41 minuti.
ARBITRI: Zanussi – Montanari

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto