17/02/2011 Lega Volley Femminile

La quarta giornata del girone di ritorno del campionato di serie A2 di volley femminile, quella andata in scena domenica scorsa, ha consegnato alle statistiche una Cedat 85 San Vito da record. La gara che la formazione sanvitese ha disputato a Santa Croce sull’Arno, infatti, è la più lunga finora disputata in serie A2: è durata ben 2 ore e 18 minuti di gioco effettivo. Ma la Cedat 85 San Vito non è nuova a simili imprese: in questa stessa stagione (si era alla prima giornata) ha tenuto testa al Crema per 2 ore ed 11 minuti, una gara che si attesta in terza posizione in questa speciale classifica.

C’è, poi, un altro eccezionale dato: è quello fatto registrare da Rachel Rourke che, come è noto, domenica scorsa ha messo a segno 43 punti personali, migliorando il suo precedente record (37 punti, la settimana precedente, contro Parma). La ventiduenne atleta australiana – che la Cedat ha lanciato nel campionato italiano quest’anno – è quindi in testa alla graduatoria delle atlete che hanno messo a segno il maggior numero di punti in una gara ed è salita in terza posizione nella classifica delle top player con i suoi 358 punti totali, otto in meno della seconda in classifica, la trentasettenne Antonina Zetova. Le due atlete (che inseguono la leader della classifica, Mariann Nagy, 392 punti) si troveranno una di fronte all’altra domenica prossima, in occasione del match Cedat 85 San Vito – Famila Chieri che si disputerà al pala Macchitella, alle ore 17.
Facile prevedere una sorta di gara nella gara, a suon di schiacciate, tra i due “martelli”. Un motivo in più per assistere ad una gara che si preannuncia davvero scoppiettante.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto