02/08/2010 Lega Volley Femminile

E’ Marta Galeotti la scelta della Florens Castellana Grotte, club pugliese iscritto al campionato nazionale di pallavolo femminile Findomestic Volley Cup serie A1 2010/2011, per completare il reparto delle palleggiatrici. Dopo la conferma di Valeria Caracuta, infatti, il direttore sportivo del sodalizio di viale Aldo Moro, Pino Dalena, ha ufficializzato l’accordo con l’alzatrice marchigiana.

Nata ad Urbino 25 anni fa (il 27 settembre 1984), alta 172 cm, Galeotti ha giocato le ultime due stagioni con la maglia dell’Urbino (prima in A2 e poi in A1). L’esordio nella cadetteria (stagione 2008/2009) è stato anticipato da una crescita graduale: partita dal Noale (serie D, dal 2001 al 2003), Galeotti è passata anche per il Volley Club Padova (B1), l’Albignasego (B2 e B1, dal 2004 al 2007) e la Godigese (B2).

“Sono contenta di arrivare in Puglia – ha commentato la stessa Galeotti – Mi inserisco in un gruppo che mi assomiglia: molto giovane, molto italiano e soprattutto molto motivato. Di Castellana, della società e del tecnico mi hanno parlato subito molto bene. Sono sicura di trovarmi subito a mio agio”.

“Abbiamo puntato ancora sulla freschezza delle italiane e sulle forti motivazioni. La scelta di Galeotti è dettata proprio dal fatto che si tratta di una ragazza molto disponibile, che sente molto lo spirito di squadra e che ha già due anni importanti di esperienza ad Urbino – ha commentato il tecnico della Florens Castellana, Donato Radogna – Con lei, di fatto, completiamo il reparto delle palleggiatrici. La scelta della Florens Castellana è la stessa di due anni fa, quando decidemmo di puntare su Dalia da titolare. Oggi promuoviamo Caracuta, consapevoli della grande fiducia nei suoi mezzi e dell’esperienza maturata lo scorso anno. Sarà un compito arduo per entrambe le nostre registe, questo è un ruolo difficile, ma sappiamo di poter centrare anche questo obiettivo. Stiamo lavorando anche sugli altri ruoli – ha concluso Radogna – considerando almeno di poter giostrare con grande tranquillità sia sul mercato italiano che su quello straniero”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto