30/11/2009 Lega Volley Femminile


All’uscita del Palazzetto dello Sport di Bergamo, nonostante la pioggia incessante, i volti di giocatrici e dei componenti il gruppo della Chateau d’Ax Urbino Volley sono radiosi. Sulle facce di tutti il sorriso stampato di chi sa di aver compiuto un’altra grande impresa battendo le Campionesse d’Europa della Foppapedretti Bergamo. Una felicità doppia si legge sul viso di §2Elena Butnaru, centrale rumena che il tecnico Salvagni ha messo in campo sul finire del secondo set e che da allora non è più uscita, riuscendo a dare il suo contributo per la vittoria finale. “Sono contentissima – afferma Elena Butnaru – il merito di questa vittoria va, innanzitutto, alla squadra che è riuscita nel momento di difficoltà a ribaltare un risultato molto sfavorevole. Questo gruppo ha dimostrato di avere delle qualità importanti che hanno permesso di mettere da parte momenti difficili come quello del dopo Pavia e come in occasione della gara di questa sera. Siamo state davvero brave”.
Butnaru è una ragazza umile e per questo evita anche degli auto elogi: “No, in estate erano in pochi a credere in questa squadra, da molte parti ci davano come una delle serie candidate alla retrocessione. Siamo state brave a lavorare in silenzio e i risultati ci hanno dato ragione.
Comunque, in questo momento non dimentichiamo che il nostro obiettivo è la salvezza e solo quando questa sarà raggiunta penseremo ad altro. La gara di domenica contro Conegliano, per noi, rappresenta una tappa importante, bisognerà rimanere concentrate e lavorare bene in settimana, anche loro sono consapevoli di affrontare una partita importante per il proseguo del campionato e quindi guai ad abbassare la guardia”. Elena manda un messaggio anche al pubblico e ai tifosi di Urbino: “Fino ad oggi ci sono stati vicini, domenica sarebbe bello rivedere il Palazzetto dello Sport pieno, credo che questa squadra lo meriti”. Qualche metro più in là il Mister Salvagni che rivolge anche i complimenti al suo centrale: “Sono contento per la prestazione di Elena ma tutto il gruppo è stato eccezionale, oggi si è verificata una cosa che non era mai successo in questa stagione e per me rappresenta un sintomo di crescita, siamo riusciti a ribaltare una situazione sfavorevole. Nelle altre gare avevamo iniziato bene e riuscivamo a tenere quel ritmo, viceversa non eravamo mai riusciti a rovesciare una situazione a noi negativa. Questa sera, la squadra ha dimostrato di essere matura per andare avanti in questo campionato e per poter fare bene”. Quindi, tutti a casa consapevoli di avere fatto una grande impresa ma da martedì tutti con la testa alla gara di domenica prossima con inizio alle ore 17.30 al PalaMondolce di Urbino, ospite la Zoppas Conegliano.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto