07/09/2009 Lega Volley Femminile

E’ tornata! Hanka Pachale ha ripreso gli allenamenti questa settimana dispensando subito sprazzi della sua indiscutibile classe. Sette giorni agli ordini di Rosario Braia per riprendere ulteriore confidenza con la palla, rivedere le compagne dell’anno scorso e conoscere le nuove. La sua analisi parte proprio da qui: “Mi sembra decisamente un bel gruppo. Oltre ad autentiche certezze, sono arrivate ragazze giovani ma già pronte per un eventuale ingresso in campo. Mi hanno colpito tutte sia dal punto di vista tecnico che umano. Sono bastati questi pochi giorni per avere un’impressione molto più positiva di quella già buona dell’anno scorso”. Quindi ci possiamo attendere un’annata ricca di soddisfazioni: “Piano, piano! Oggi si possono solo dare giudizi parziali perché il mercato è ancora aperto e quindi tante cose possono cambiare. Inoltre i fattori che incidono su una stagione sono tanti, quindi almeno fino a metà girone di andata si possono fare discorsi solo sulla carta. E bisogna farli con grande attenzione perché spesso vengono poi smentiti dal campo”. Parliamo quindi a livello teorico e cerchiamo di leggere le carte al nostro futuro: “Come organico siamo sicuramente più forti rispetto all’anno scorso – prosegue Hanka – ma anche le altre squadre si sono rinforzate. Dire oggi quale sarà il nostro ruolo è difficile; di certo puntiamo almeno al nono posto cioè a migliorare il piazzamento della scorsa stagione”. Un’ascesa che sarà guidata, tra le altre, dalla tua indiscutibile classe: “Io cerco di fare la mia parte nel migliore dei modi possibili. In allenamento e in campo do tutta me stessa senza riserve. Voglio però sottolineare che qui nessuno si risparmia perché tra giovani che hanno tanta voglia di crescere ed “esperte” che hanno ancora più voglia di loro di vincere, si sta creando un mix davvero interessante. Tanto interessante da non poter dire quali sono oggi i nostri limiti”. Hanka non si sbilancia nemmeno sulle favorite per lo scudetto: “Sulla carta ci dovrebbero essere le solite squadre ma credo che mai come quest’anno ci sia un equilibrio straordinario perché il divario tra queste “big” e le altre è diminuito davvero tanto. E poi ci sono sempre una o due sorprese”. E se una di queste fossimo noi? Hanka non risponde, chiede il risultato dell’Italia agli Europei maschili e si avvia verso gli spogliatoi. Fa solo pochi passi però e poi si gira con un volto che la dice lunga sulle mire della Riso Scotti. Un volto che guarda in alto, un volto da “Numero Uno”…

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto