30/11/2008 Lega Volley Femminile

La Tena Volley Santeramo è costretta a cedere al 5° set contro la sorprendente Conegliano dopo 1h e 50min di gioco.
Il team allenato da Rosario Braia sciorina una buona pallavolo, specie nel 2° e 4° set, mostrando segni di miglioramento; ma mostra discontinuità e cali evidenti nel 3° set, quando in vantaggio per 13-7 subisce un pesantissimo 9-0 (13-16), perdendo il bandolo della matassa in ricezione; così come sul finire dell’ultimo parziale, quando dal 9-9 si va sul 9-15. Questa volta però la lucidità la si perde in attacco, con tre palle messe fuori da Swieniewicz, miglior realizzatrice della Tena Volley con 19 punti. Una gara che, il team rosso-blu, avrebbe pure meritato di vincere se non fosse per il fatto che di fronte vi era un team che, gara dopo gara, sta diventando una certezza di questo campionato: la Zoppas Conegliano di mister Martinez, il quale ha così commentato a fine gara:
“Finalmente riusciamo ad esprimerci a buoni livelli anche fuori casa. Questo di Santeramo è un campo che molto temevo. Noi abbiamo mostrato più continuità nei momenti più delicati della gara. Sinceramente non mi aspettavo che Santeramo potesse calare in quel modo nel terzo set. Pur stando dietro le grandi il nostro obiettivo rimane quello della permanenza nel massimo campionato italiano, specie perchè siamo una matricola. In tal senso dobbiamo ancora continuare a lavorare così come stiamo facendo, il campionato è ancora molto lungo. Santeramo mi è molto piaciuto sia nel secondo così come nel quarto set, credo che Rosario Braia, che conosco come allenatore, sta facendo un buon lavoro, lo ha dimostrato anche a Pavia”.

Rosario Braia (allenatore Tena Volley): “Nel secondo e quarto set abbiamo giocato una buona pallavolo, mostrando miglioramenti nel nostro gioco; purtroppo, però, accusiamo ancora quei cali di lucidità e mentalità che ci precludono il risultato finale, in questo dobbiamo ancora lavorare con grande determinazione, ma anche con grande serenità”.

Al termine della gara mister Braia è stato contestato da una piccola frangia di tifosi. A questi il presidente della Santeramo Sport Franco Carone ha voluto rispondere con una sua dichiarazione: “Mi spiace che qualcuno possa pensarla diversamente da me, ma io credo in questa squadra e in chi la guida. In tal senso dichiaro che noi andremo avanti con questo gruppo e con questo staff tecnico fino in fondo. Forse qualcuno ha dimenticato che questo per noi è un anno di transizione per guardare al futuro con più roseo ottimismo; forse queste persone hanno perso di vista il fatto che il nostro obiettivo stagionale è la salvezza. Il campionato è ancora molto lungo, sono convinto che ben presto questa squadra saprà dare continuità di rendimento sia ai risultati che al gioco, ma ha bisogno di trovare il sostegno di tutti e lavorare avendo intorno a sé un ambiente sereno. In passato abbiamo vissuto momenti decisamente peggiori di questo, ma siamo riusciti a tirarci sempre fuori con le nostre mani. Accetto da tutti le critiche costruttive e sono sempre pronto al dialogo, ma non permetto ad alcuno di offendere coloro che vestono i nostri colori. Con il dialogo possiamo tutti crescere e migliorare, con le offese invece non si va da nessuna parte!”.

Dorota Swieniewicz (schiacciatrice Santeramo): “Mi space molto per questa sconfitta, ma soprattutto mi dispiace aver sbagliato alcuni attacchi sul finire del 5° set. A tratti abbiamo giocato bene, purtroppo nel terzo set abbiamo avuto un calo troppo evidente. Non riesco a darne la giusta motivazione. Loro sono state brave nel dare continuità al gioco, noi invece subiamo ancora questi cali. Credo però che lavorandoci sopra, così come stiamo facendo, possiamo riuscirci. Mi ha sorpreso positivamente Petya (Tsekova) che oggi ha fatto davvero molto bene malgrado è entrata a gara in corso. Quella con Conegliano è stata una gara che potevamo vincere, ma purtroppo è andata così. Adesso e inutile stare a pensare del perchè o per come, pensiamo piuttosto a preparare al meglio la gara che ci attende giovedì a Vicenza. Credo che sia giunto il momento di iniziare ad osare di più fuori casa per ottenere i primi punti lontano dal Pala Cooper”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto