16/02/2020 Olimpia Teodora Ravenna

Termina con una bellissima vittoria l’esordio casalingo nella Pool Promozione per la Conad Olimpia Teodora, che batte Soverato al tie break con una prestazione di grande cuore e grinta. Dopo un avvio quasi perfetto e un vantaggio di 2 set, le ospiti sfruttano la loro grande esperienza per allungare la partita al quinto, ma trovano una Ravenna capace di soffrire e di lottare su tutti i palloni, che porta meritatamente a casa il successo.
Prima da titolare molto positiva per la 19enne ravennate Chiara Poggi, acclamata dal pubblico e supportata alla grande dalle compagne nel difficile compito di sostituire Elisa Morolli, a cui certamente verrà dedicato il successo.

La partita
Nel sestetto di partenza della Conad Coach Bendandi conferma Rebecca Piva, mentre la capitana Lucia Bacchi prende il posto di Strumilo e la giovanissima ravennate Chiara Poggi sostituisce l’infortunata Morolli. Ravenna parte forte con la carica di Manfredini, che firma il punto del 4-1, e Piva, che dopo il momentaneo 5-4 realizza l’8-5. Il muro di Torcolacci lancia l’allungo delle padrone di casa per l’11-7, che in breve tempo diventa 14-7. L’ace di Manfredini vale il 20-11 e, nonostante la reazione ospite (20-15), ancora l’opposto ravennate con due attacchi consecutivi chiude i conti per 25-17.
La Conad parte forte anche nel secondo set e, ancora trascinata da Manfredini e Piva, si porta sul 7-4. Ancora Piva firma l’allungo, prima il 10-6 a muro, poi il 12-7 al servizio, e Manfredini mette a terra il muro del 13-7. Ravenna tocca il 15-8 e respinge un primo tentativo di recupero (ace di Chausheva per il 15-10) grazie a Guidi, che segna il 18-11, ma le ospiti non si danno per vinte e rimontano fino al 20-18 dopo il positivo ingresso di Repice. Nel finale è il servizio però a tenere a distanza Soverato, con Calisesi che piazza il servizio vincente del 23-19 e Manfredini che realizza l’ace del definitivo 25-21.
La reazione delle ospiti arriva in avvio di terzo set (1-5), ma il muro di Guidi tiene a contatto le padrone di casa sul 4-5. La Conad sorpassa sul 6-5, ma Soverato difende alla grande e si riporta avanti (8-10). Le ospiti prendono il controllo del parziale, nonostante Piva metta a terra il muro del 9-10, e con il turno al servizio di Caneva volano fino all’11-20. Capitan Bacchi prova a lanciare la rimonta con il servizio vincente del 15-23, ma è troppo tardi e nel finale Soverato chiude sul 18-25.
Avvio di quarto set equilibrato, con un muro di Torcolacci che pareggia l’iniziale 0-2 e quelli di Piva e Bacchi che valgono il vantaggio ravennate sul 6-5. Le ospiti tornano avanti e provano a replicare il copione del parziale precedente portandosi sul 7-10, ma ancora un muro, stavolta di Piva, tiene a contatto la Conad sull’11-12, prima che Manfredini impatti la partita a quota 12. Bendandi pesca dalla panchina e l’ace di Calisesi mantiene la parità sul 16-16, mentre quello di Canton vale il sorpasso sul 20-19. Finale tiratissimo, Soverato torna avanti sul 21-22, il muro di Piva pareggia sul 22-22, ma alla fine le ospiti riescono a trovare il break per il 23-25.
Nel decisivo tie break le padrone di casa non si fanno demoralizzare dal vantaggio di due set annullato dalle avversarie e mantengono l’equilibrio in avvio rispondendo colpo su colpo a Soverato. Bendandi si gioca la carta Strumilo, che ripaga segnando il punto dell’8-6, con cui le squadra cambiano campo. Dopo il momentaneo 8-8, una serie di incredibili difese di Calisesi regala a Ravenna l’allungo sull’11-8, chiuso ancora da Strumilo. Le ospiti reagiscono e impattano a quota 12, ma sempre Strumilo, questa volta con l’ace, firma il 14-12, ed è Piva a mettere a terra il secondo match point per il 15-13 finale.

Il post-partita
“Siamo in una fase di riassestamento – commenta a caldo Coach Simone Bendandi – e questi sono due punti d’oro perché sapevamo che loro sarebbero venute qua a dare battaglia. Nei primi due set siamo state bravissime e abbiamo tenuto percentuali di ricezione, e di conseguenza di attacco altissime, con un ritmo altissimo che mi ha entusiasmato. Più avanti loro hanno fatto qualche cambio e avendo qualche giocatrice in più con esperienza sono riuscite a metterci in difficoltà, anche perché nel terzo e quarto set abbiamo commesso qualche errore di troppo”.
“È stato bellissimo sentire la carica del pubblico – prosegue l’allenatore –, cosciente della situazione e pronto a supportare una giovanissima ravennate al suo esordio da titolare come Chiara. Voglio fare i complimenti a tutte e a lei in particolare, perché è stata ordinata e abbastanza costante nonostante la tensione della prima partita. È stata una bella prova di squadre e voglio anche sottolineare l’apporto di chi è entrato dalla panchina, perché con i servizi di Nui e Clara abbiamo fatto dei break importanti”.
“Volevamo assolutamente vincere per dare una soddisfazione a Elisa – spiega la giovane Chiara Poggi, all’esordio da titolare in Serie A2 – e io in particolare ci tenevo a far bene dopo aver perso quello che fin’ora era stato il mio punto di riferimento. Prima della partita sentivo un po’ la tensione, ma non vedevo l’ora di entrare in campo, poi nei primi due set abbiamo giocato quasi alla perfezione, tenendo benissimo in ricezione, e questo mi ha aiutato. Forse inizialmente ho anche sfruttato il fatto che loro avessero qualche difficoltà a leggere le mie scelte, non avendo riferimenti passati, poi naturalmente durante la partita sono cresciute sia a muro che in difesa. Alla fine sono stati cinque set duri, ma in allenamento siamo abituate a lavorare sodo quindi siamo arrivate fino in fondo ancora cariche e abbiamo strappato una vittoria importantissima”.

Il tabellino
Conad Olimpia Teodora Ravenna – Volley Soverato 3-2 (25-17, 25-21, 18-25, 23-25, 15-13)
Ravenna: Bacchi 11, Poggi, Piva 19, Canton 1, Strumilo 6, Guidi 7, Torcolacci 8, Calisesi 1, Manfredini 25, Rocchi (L). N.e.: Altini, Parini. All.: Simone Bendandi. Ass.: Dominico Speck.
Muri 11, ace 7, battute sbagliate 15, errori ricez. 3, ricez. pos 45%, ricez. perf 18%, errori attacco 14, attacco 35%.
Soverato: Mason 17, Quarchioni 9, Muscetti, Gibertini (L), Repice 7, Botarelli 2, Riparbelli, Bortoli 1, Caneva 8, Chausheva 21. N.e.: Miceli. All.: Bruno Napolitano. Ass.: Diego Boschini.
Muri 9, ace 3, battute sbagliate 8, errori ricez. 7, ricez. pos 37%, ricez. perf 14%, errori attacco 10, attacco 32%.
Arbitri: Anthony Giglio ed Emilio Sabia

La classifica
Delta Informatica Trentino 54, Omag San Giovanni In Marignano 51, Volley Soverato 41, Lpm Bam Mondovì 38, Eurospin Ford Sara Pinerolo 37, Conad Olimpia Teodora Ravenna 37, Futura Volley Giovani Busto Arsizio 33, Barricalla Cus Torino 32, Itas Città Fiera Martignacco 25, Geovillage Hermaea Olbia 24.

Prossimo turno
Geovillage Hermaea Olbia – Conad Olimpia Teodora Ravenna, domenica 23 febbraio, ore 17

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto