14/10/2019 Exacer Montale

L’Exacer Montale si presenta davanti al proprio pubblico con una bellissima vittoria. È stata una bellissima battaglia sportiva sul taraflex emiliano, con le ragazze di coach Tamburello che trovano la prima storica vittoria in Serie A2 superando all’ultimo set l’Itas Città Fiera Martignacco. Palestra sold-out a Castelnuovo Rangone, con circa 400 spettatori a seguire questa 2° giornata di campionato. Partono bene le friulane, che poi prima si fanno superare, e alla fine riescono ad allungare il match al tie-break. Alla fine a spuntarla è l’Exacer, che trova il primo sigillo della stagione e costringe alla seconda sconfitta consecutiva l’Itas Città Fiera, nonostante i 28 punti di Nwanebu. Per l’Exacer sono 20 i punti di Martina Brina e 19 quelli della Luketić. La cronaca.

I festeggiamenti in casa Montale dopo la prima storica vittoria in Serie A2

1° SET – Avvio di parziale molto equilibrato (7-7), poi l’Exacer prova a scappare (10-7) e costringe Gazzotti a chiamare il primo time-out della partita. Le friulane si complicano un po’ la vita sbagliando al servizio e Montale arriva sul +4 grazie al muro a uno di Saveriano (12-8). Sul 15-11, Gazzotti manda dentro Pecalli al posto di Beltrame. Sul 15-13 arriva il primo time-out anche per Tamburello. Martignacco si ricompatta e trova il massimo vantaggio andando sul 20-18. Vantaggio che s’incrementa fino al 25-20 finale. Tra le friulane top scorer Fiorio e Nwanebu (4 punti a testa), quattro come i punti messi a segno da Luketić per Montale.

2° SET – Il secondo set si apre così come il primo, ovvero con grande equilibrio. Montale però prova ad accelerare e allunga sul 10-6. Martignacco non ci sta e si fa più concreto in attacco, riportandosi sotto di uno (9-10), e costringe Tamburello al time-out. Rimonta che si completa con l’attacco in diagonale di Nwanebu (13-13). La risposta di Montale c’è, si arriva l 17-14 per le emiliane e Gazzotti ferma tutto col time-out. Sul 19-15, Gazzotti manda dentro Sabadin al posto di Carraro, e Martignacco si riavvicina (18-19). Nel momento clou del set arriva il muro di Luketić che vale il 24-22. Al servizio Brina si ferma a rete e confeziona il 23-24 a Martignacco. Rucle mette in difficoltà la ricezione di Montale e allunga il set ai vantaggi (24-24). La parola fine al set la mettono Aguero e Luketić (28-26). L’opposto croato è anche top scorer per Montale in questo parziale (8 punti), mentre per Martignacco i maggiori punti li ha confezionati Beltrame (7).

3° SET – C’è sempre equilibrio in avvio di parziale, almeno fino al 6-6, poi il primo allungo delle padrone di casa (8-6). Montale prende coraggio e sale fino all’11-7, con Gazzotti che chiama time-out. Importante prestazione collettiva delle ragazze di Tamburello che allungano fino al 16-11 e costringono Gazzotti al secondo time-out. Si viaggia punto a punto, con le padrone di casa che però tengono in mano il set (19-15). La pipe in fondo al campo di Fiorio e il muro di Nwanebu riavvicinano Martignacco (18-19). Entra Bellini per Montale, e mette subito in crisi la ricezione delle friulane con un pesante turno di servizio (23-18). Brina piazza il 24-20, poi l’errore al servizio di Nwanebu consegna il sorpasso a Montale (25-21). In questo parziale è Brina a essere sugli scudi (6 punti), mentre per le friulane si contano i nove punti di Nwanebu.

4° SET – Il quarto parziale si apre con Martignacco che riesce a mantenere un piccolo vantaggio di due punti (7-5). Un attacco di Gentili in diagonale rimette il punteggio in parità (8-8). Fase di punto a punto fino al 13-13, poi il break di Martignacco (14-13) e il 14 pari firmato da Brina. Due attacchi sbagliati per Martignacco (uno sulla rete e uno out) portano le emiliane sul 16-14, con Gazzotti che ferma tutto per il time-out. Stop che funziona perché le friulane pareggiano i conti (16-16). A questo punto sale in cattedra capitan Aguero, che riporta Montale sul +2 (19-17). Martignacco non ci sta e ricuce immediatamente lo strappo (19-19), con Tamburello costretto al time-out. Lo stop più che Montale aiuta Martignacco, che alla ripresa del gioco va sul 22-19, dopo cinque punti consecutivi. Brina-Aguero fanno rialzare la testa a Montale (21-22), con Gazzotti che chiama time-out. Errore in attacco di Brina che porta Martignacco sul 24-21, con Tamburello che nel frattempo fa esordire anche Sophie Blasi. Brina annulla il primo time-out, ma Nwanebu porta il match al tie-break (25-22). Sette punti a testa per Nwanebu e Brina.

5° SET – Ottima partenza di Montale nel tie-brek, con l’ace di Saveriano, l’errore di Nwanebu e la diagonale di Aguero che valgono il 5-1 per le emiliane. Il time-out non aiuta Gazzotti, che al rientro in campo subisce il 6-1. E la corsa prosegue, con l’attacco forte e vincente della Luketić (7-1). Martignacco in attacco va in tilt e arriva il 9-2 per Montale, col secondo time-out per Gazzotti. Martignacco prova a rimettere in piedi il set, ma sul 6-10 Tamburello chiama time-out e al rientro in campo Pecalli sbaglia il servizio (11-6). Problemi ad un dito per Gentili e Tamburello manda in campo Migliorini. Intanto Aguero firma in diagonale il 13-9. Ed è Migliorini a prendere il 14-9, subito dopo l’errore al servizio di Aguero (10-14). Alla fine è Brina (15-10) a regalare la prima vittoria in Serie A2 al Presidente Gianfranco Barberini. In quest’ultimo parziale sono due i punti a testa per Brina, Aguero e Fronza, due sono anche quelli Nwanebu.

Ivan Tamburello a fine match parla di una partita combattuta: “La pallavolo è pazienza, e la gara di oggi lo ha dimostrato. Gli errori? Abbiamo una settimana per sistemarli. Domenica a Talmassons? Sarà un’altra battaglia sportiva come oggi. Sono comunque soddisfatto per la prestazione complessiva della mia squadra. Alti e bassi? Dobbiamo convivere con queste situazioni. Se abbiamo imparato dalla sconfitta di Pinerolo? Certo, e l’abbiamo dimostrato. Col lavoro di squadra riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi”.

IL TABELLINO

EXACER MONTALE-ITAS CITTÀ FIERA MARTIGNACCO 3-2 (20-25; 28-26; 25-21; 22-25; 15-10)

[Durata set: 27’, 34’, 30’, 32’, 17’; tot. 2h20’]

EXACER MONTALE: Saveriano 3, Luketić 19, Brina 20, Aguero 12, Gentili 7, Fronza 12, Bici (lib.), Giovannini 0, Bellini 0, Sandoni 0, Blasi 1, Migliorini 1, Tosi ne, Buffagni (lib.) ne. All. Ivan Tamburello.

ITAS CITTÀ FIERA MARTIGNACCO: Carraro 0, Nwanebu 28, Fiorio 13, Beltrame 9, Caserta 6, Rucli 10, Caravello (lib.), Stival 1, Sabadin 0, Giugovaz 1, Pecalli 1, Dhimitriadhi 3, Busolini ne. All. Marco Gazzotti.

ARBITRI: Simone Fontini; Marco Laghi.

NOTE – Spettatori 400 circa. Exacer Montale: 3 Ace, 14 Battute sbagliate, 7 Muri; Itas Città Fiera Martignacco: 4 Ace, 13 Battute sbagliate, 11 Muri.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto