11/10/2019 Igor Gorgonzola Novara
Ancora una vittoria al tie-break per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che nell’ultima amichevole precampionato ha superato, ieri sera, Busto Arsizio 2-3, replicando nel risultato (ma non nell’andamento) quello della finale del Memorial Ferrari. Se nello scorso weekend a Novara le azzurre avevano compiuto una rimonta da urlo, annullando un match ball alle avversarie per poi ribaltare lo 0-2 fino al 3-2 finale, ieri sera le azzurre hanno letteralmente dominato i primi due parziali, arrivando addirittura ad avere tre match ball nel terzo. Ai vantaggi, poi, Busto si è aggiudicata il terzo set e ha riaperto la contesa portandola fino al tie-break, deciso da un break azzurro nella seconda metà del parziale.

Massimo Barbolini schiera in campo Hancock in regia, Mlakar in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Vasileva e Di Iulio bande e Sansonna libero. Di Iulio inaugura il match chiudendo di prima su ricezione abbondante avversaria, Veljkovic si infiamma in prima linea (2-5), e con il turno al servizio di Hancock Novara si porta sul +7 (7-14). Busto ricuce il gap costringendo Barbolini alla sospensione tecnica (10-14), Mlakar interrompe l’avanzata bustocca mettendo a segna una diagonale, Vasileva giganteggia a muro e Chirichella in primo tempo archivia il set 19-25.

Sestetti invariati, Hancock chiama subito a rapporto Veljkovic che va a segno, gli scambi si intensificano ma è sempre Novara a chiudere grazie a Di Iulio (4-5). Mlakar in prima linea ferma Herbots, poi sul +5 Busto chiama time-out (6-14). La Igor cambia la diagonale inserendo per un mezzo giro Morello e Górecka e continua ad aumentare il divario (9-16). Le padrone di casa diventano più fallose e la squadra di capitan Chirichella ne fa tesoro conquistando anche il secondo parziale 18-25.

Barbolini lascia spazio ad Arrighetti e Górecka al posto di Veljkovic e Di Iulio. È sempre la Igor dettare il passo con le schiacciate di Vasileva (4-7), poi la Uyba pareggia sull’8 pari ed inizia una nuova sfida punto a punto. Entrambe le formazioni si alternano fra buone giocate ed errori, ma alla fine a vincere ai vantaggi è Busto che sul 27-25 riapre l’incontro dopo aver annullato un match Point a Novara.

La quarta frazione è sulla falsa riga della precedente, le due squadre lottano punto a punto e nessuna riesce a fuggire. Solo sul finale Busto, trainata da Bici ed Herbots trova un break importante (21-19) che la porta ad allungare il match fino al quinto (22-25).

Nel tie-break le formazioni sono visibilmente stanche, calano entrambe nel fondamentale del muro, ma è la Igor ad essere più concreta in ricezione. Con palla in mano Hancock riesce a variare il gioco chiamando in causa non soltanto le schiacciartici ma anche le centrali che limitano al minimo gli errori diretti. Al cambio campo Novara è avanti e grazie ad un break sul finale conquista l’incontro con una diagonale di Di Iulio (12-15).

Igor Gorgonzola Novara – Unet E-Work Busto Arsizio 3-2 (25-19, 25-18, 25-27, 22-25, 15-12)
Igor Gorgonzola Novara: Mlakar 19, Bolzonetti ne, Morello, Napodano, Piacentini ne, Gorecka 12, Di Iulio 14, Chirichella 12, Sansonna (L), Hancock 3, Arrighetti 3, Vasileva 14, Veljkovic 8. All. Barbolini.
Unet E-Work Busto Arsizio: Bici 17, Herbots 22, Negretti, Cumino 3, Leonardi (L), Villani 13, S. Bonifacio 8, Berti 10, G. Bonifacio ne. All. Lavarini.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto