10/10/2019 Hermaea Olbia

Lo staff dirigenziale della Geovillage Hermaea Olbia si arricchisce di una nuova, preziosa figura: quella del direttore sportivo Matteo Scotti.

Trentanove anni, originario di Montodine (provincia di Cremona), Scotti ha al suo attivo numerose esperienze nel mondo del volley nazionale, sia nel ruolo di diesse che in quello di team manager. Il suo percorso è iniziato dal Veneto, e in particolare da due club della provincia di Padova (in B2) e di Verona (B1). Quindi si è trasferito in Olanda, dove è stato per ben 8 stagioni conquistando altrettanti titoli nella Serie A Femminile. Nel 2011 è tornato in Italia per diventare il team manager di Offanengo (B2), dopo di che ha vissuto un positivissimo quadriennio in quel di Lodi, culminato con la promozione dalla B1 all’A2. Nella stagione 2016/17 è stato a Fiorenzuola, mentre l’anno seguente ha costruito il roster con cui Lecco ha guadagnato il salto in B1. Il medesimo traguardo lo ha raggiunto, infine, lo scorso anno con la formazione siciliana di Santa Teresa Riva. Ora la grande chiamata dalla Serie A.

A Olbia Matteo Scotti ricoprirà un ruolo delicatissimo: sarà infatti il “raccordo” tra staff tecnico, società e squadra.

“Desidero ringraziare il presidente Sarti per la grande opportunità che mi ha offerto – commenta Scotti – la nostra è stata una trattativa lampo. Ci siamo trovati immediatamente sulla stessa linea in ogni ambito. Ho trascorso qualche giorno a Olbia e ho avuto fin da subito delle sensazioni molto positive. Sono rimasto favorevolmente impressionato anche dalle capacità dello staff dirigenziale e del coach Michelangelo Anile. Per me sarà la prima esperienza in Serie A2, ma dopo tanti anni nelle categorie inferiori sento di essere all’altezza e non vedo l’ora di cominciare. La squadra mi piace e credo abbia tutte le carte in regola per raggiungere la poule promozione. Ci sarà tanto da lavorare e cercherò di fare la mia parte. Sarò a disposizione del club 24 ore al giorno. Essere il direttore sportivo di una squadra di Serie A mi inorgoglisce parecchio e rappresenta un traguardo importantissimo per la mia carriera. A questo proposito desidero ringraziare la mia compagna Caterina e la mia famiglia, che mi hanno sempre sostenuto”.

“Matteo Scotti è una persona preparata, capace, ematica e che ha una grossa esperienza nel settore pallavolo femminile – afferma il presidente dell’Hermaea Gianni Sarti – a noi serviva un direttore sportivo, ci siamo conosciuti e ci siamo trovati subito d’accordo su tutto. Matteo sarà il trait d’union tra squadra, società e staff tecnico, e in futuro ovviamente sarà importante anche in sede di mercato e di costruzione della squadra. Andrà in panchina nelle gare ufficiali e sono certo che il suo aiuto sarà prezioso per tutte le componenti dell’Hermaea”.

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto