04/10/2019 Igor Gorgonzola Novara

Nella consueta cornice del Teatro Coccia, nel cuore della città come da tradizione, è arrivato il “battesimo ufficiale” alla nuova stagione della Igor Volley Novara, che ieri sera ha chiamato a raccolta i propri tifosi e i tantissimi appassionati per celebrare, al meglio, l’inizio della nuova stagione. Una stagione da vivere, per la prima volta, con il titolo di Campionesse d’Europa in carica.

Per il quarto anno consecutivo è stato Lorenzo Dallari a dirigere la serata, con al suo fianco Francesca Piccinini. Anche per lei quarta volta sul palco del Coccia, la prima con il ruolo di “madrina”, dopo tre stagioni da capitana culminate nel trionfo di Berlino. Sul palco, come sempre, si sono alternate tutti le squadre azzurre: la prima squadra, con lo staff tecnico, il settore giovanile, la dirigenza e ancora l’altra squadra vincente, quella degli imprenditori del territorio, guidati dal patron Fabio Leonardi, che sostengono quotidianamente con entusiasmo il club.

Il “trait d’union” tra passato e futuro è costituito da Stefania Sansonna e Cristina Chirichella, entrambe alla sesta stagione in azzurro con quest’ultima che per la prima volta indosserà anche la fascia da capitano: “Sono a Novara da tanti anni – ha spiegato la centrale partenopea – e per me sarà tanto un orgoglio e un onore quanto un simbolo di responsabilità indossare questa fascia. Novara è sempre stato un top team e ovviamente ambiamo a esserlo ancora, sono forte dell’ottimo esempio avuto da Francesca in questi anni e farò di tutto per aiutare la squadra a rendere al meglio”.

Parole cui fanno eco quelle di Massimo Barbolini, alla terza stagione in azzurro: “L’anno scorso abbiamo vissuto un’annata fantastica, per raggiungere risultati come la vittoria di una Champions League serve che tutti siano grandi: società, staff, squadra… e poi ovviamente un pizzico di fortuna. Quest’anno abbiamo tanti appuntamenti e tante rivali molto agguerrite ma c’è grande entusiasmo e questo vuol dire partire con il piede giusto”.

Suor Giovanna Saporiti, presidente, ed Enrico Marchioni, general manager azzurro, hanno a loro volta tributato un pensiero a Francesca Piccinini, che pur avendo abbandonato l’attività agonistica rimane e rimarrà un punto di riferimento per il club, tanto che suor Giovanna, rivolgendosi a tutte le ragazze presenti in teatro, ha anche dichiarato: “Da Francesca dovete prendere esempio, sia per il desiderio sia per la volontà di fare bene. Il desiderio alimenta la passione per lo sport, la volontà ha fatto sì che arrivasse dove è arrivata”.

Come sempre, la chiosa è stata affidata alle parole di Fabio Leonardi: “Tutto ciò che facciamo è possibile grazie al sostegno e al supporto di grandi investitori, amici, che ci hanno seguiti in quello che era un progetto e che oggi è un modello riconosciuto su scala mondiale. Sono quegli amici imprenditori illuminati che mi danno la forza di andare avanti sempre con più entusiasmo e voglia di fare bene. Quest’anno sarà durissima, ci sono tante squadre costruite per vincere, come noi, e l’obiettivo è quello di riuscire a giocare ancora una volta delle finali importanti. Per questo, ho fiducia in Massimo e in tutta la squadra”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto