11/12/2006 Lega Volley Femminile

La sfortuna sembra perseguitare la Monte Schiavo Banca Marche. L’infortunio capitato a Neli Marinova nel corso del primo set del derby ha di fatto messo in crisi le prilline.
“Bisognerà chiamare un prete – sceglie la via dell’ironia coach Marcello Abbondanza – Per noi è già difficile lavorare perché abbiamo poco tempo. Con Giogoli non abbiamo avuto tempo per provare l’intesa con gli attaccanti.
Abbiamo giocato il miglior primo set della stagione. Dopo l’infortunio di Neli abbiamo fatto fatica”.

Il tecnico rossoblu vuole salvare quel primo set, dove si è vista una grande Monte Schiavo.
“Era una partita difficile perché Pesaro è molto organizzata nel muro-difesa. Regalargli il palleggiatore è stato troppo. Siamo calati in ricezione, difesa ed attacco. Sono però, contento del primo set. Si è vista una bella pallavolo”.

LA CLASSIFICA DELL’A1 FEMMINILE

Dopo la terza giornata di andata: Sant’Orsola Novara 9 punti; Play Radio Bergamo e Scavolini Pesaro 8; Despar Perugia 7; MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI 6; Megius Padova, Tena Santeramo, Minetti Vicenza e Lines Altamura 4; Bigmat Chieri, Rebecchi Piacenza e Tecnomec Forlì 0 punti.

IL PROSSIMO TURNO

In programma domenica 17 dicembre alle ore 17.30: Sant’Orsola Novara –Rebecchi Piacenza (anticipata a mercoledì 13 ore 20.30), Play Radio Bergamo– Megius Padova (anticipata a sabato 16 ore 15, sintesi su Rai Tre), Scavolini Pesaro – Minetti Vicenza, MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI –Tena Santeramo, Bigmat Chieri – Tecnomec Forlì Lines Altamura – Despar Perugia (ore 18.30, diretta Rai Sport Satellite).

MERCOLEDI’ AMSTELVEEN AL PALATRICCOLI

Non c’è un attimo di tregua per la Monte Schiavo Banca Marche. A tre giorni dal derby con la Scavolini, la European Champions League torna a far visita al PalaTriccoli. Avversario delle prilline per la terza giornata del gruppo B, in programma mercoledì 13 dicembre alle ore 20.30, è la formazione olandese dell’Amstelveen.

Sulla panchina c’è Avital Selinger, coach esperto, passato anche a Napoli. A presentarci l’Amstelveen è uno dei simboli del volley olandese: il team manager della Monte Schiavo, Henriette Weersing.

“Le attuali giocatrici quando tre anni fa ho fatto il team manager della nazionale erano tutte lì – racconta Harry – Rispetto alla nazionale mancano due giocatrici. Per il resto è la selezione olandese. Sono forti. L’Amstelveen è una squadra giovane che ha il vantaggio di giocare insieme da alcuni mesi rispetto a noi che siamo al completo da tre settimane”.

Della rosa fanno parte anche l’ex prillina Fledderus, regista della promozione in A1 e l’ex Tortolì Wijnhoven ma per Harry bisognerà controllare altre due conoscenze del campionato italiano.
“La Flier e la Staelens sono da tenere d’occhio – afferma la Weersing – Le fonti che ho a casa mi hanno segnalato le loro buone prestazioni. La Flier è cresciuta tanto. Ha fatto un anno a Novara, dove ha giocato poco ma si è allenata molto ed ha fatto esperienza del campionato italiano. La Staelens quando è stata in Italia, a Vicenza, non stava bene fisicamente ma ora, dopo essere stata negli Stati Uniti, sta bene. Queste due quando sono in forma tirano forte e sono pericolose”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto