11/08/2019 Banca Valsabbina Millenium Brescia

Tredici avversarie, ventisei tappe di un viaggio lungo centocinquatasette giorni ed un’avventura da gustare sino in fondo. La Banca Valsabbina Millenium, da qualche giorno, conosce il calendario del campionato di serie A1, il secondo consecutivo della società bianconera bresciana.

 

Il debutto in campionato è fissato per domenica 13 ottobre (ore 17) al PalaGeorge di Montichiari contro la neopromossa Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta mentre a seguire ci sarà la doppia trasferta (20 e 27 ottobre) a Novara contro la formazione campione d’Europa e vice campione d’Italia in carica, e a Busto Arsizio contro le farfalle biancorosse, vincitrici dell’ultima Coppa Cev. Il ritorno tra le mura amiche il 31 ottobre (notte di Halloween) contro Cuneo dell’ex Gloria Baldi. Ultima tappa del 2019 in casa contro Chieri, avversario storico delle Leonesse bresciane e coach Enrico Mazzola, che sarà anche l’ultima giornata del campionato (fuori casa) sabato 28 marzo alle 20:30.

“Abbiamo subito uno scontro diretto – spiega il tecnico lodigiano alla quinta stagione sulla panchina della Millenium – per il nostro obiettivo, che resta la salvezza in primis. La prima giornata è una gara importante, dobbiamo sbloccarci subito e muovere la classifica, giocare in casa ci aiuterà senz’altro. Poi abbiamo Novara, Busto e Cuneo, e quest’ultima secondo me sarà tra le possibili rivelazioni. Però è tutto molto relativo e sarà legato alla conoscenza di alcune giocatrici che non sono mai state nel nostro campionato, e al momento non posso valutarne precisamente la forza”. Caserta è già stata affrontata nei campionati di serie A2 dalla Millenium due anni or sono, ma ora è una neopromossa che ha cambiato nettamente pelle rispetto alla scorsa stagione. “Devo ancora analizzare tutto il roster – prosegue Mazzola – sarà una squadra da tenere d’occhio perché può alternare le schiacciatrici di posto 4 Cruz, Grey e Marcon che a seconda dell’assetto possono cambiarne le caratteristiche. Finiremo il girone con Chieri: sarà un bel finale, a quel punto spero che sia già tutto segnato e non sia uno scontro decisivo”. I turni infrasettimanali saranno cinque. “Era tutto legato alla nazionale se si fosse qualificata subito o meno per Tokyo, in caso negativo il calendario sarebbe stato molto più compresso”.

“Non è stato facile stilare questi calendari – spiega Emanuele Catania – nell’anno preolimpico è complicato trovare i tempi per via degli spazi che vanno garantiti alle competizioni delle nazionali. In futuro auspichiamo più tempo per il nostro campionato ed evitare troppi turni infrasettimanali, portando la regular season oltre marzo. Come Lega dobbiamo farci sentire in FIVB”.

“Riposare dopo Natale può essere importante ma si è reso necessario appunto per non dover giocare in campionato senza qualche atleta impegnata nella seconda tornata di qualificazioni olimpiche – conclude Catania -. È una pausa che andrà gestita al meglio, anche in funzione delle atlete che eventualmente non saranno a disposizione”.

Il primo appuntamento per vedere le nostre Leonesse è dunque lunedì 19 agosto, alla prima adunata della stagione. Dalle 10 alle 11 un’ora di porte aperte per tutti (tifosi, stampa, sponsor, curiosi) per conoscere e salutare le atlete della Banca Valsabbina.

 

Coach Enrico Mazzola (foto © Campagnola x RM Sport)

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto