04/08/2019 Hermaea Olbia

La nuova stagione è ormai alle porte. Tra poco più di 20 giorni l’Hermaea Olbia si ritroverà al Geovillage per l’inizio della preparazione estiva, e il roster a disposizione del tecnico Michelangelo Anile sarà arricchito dalla presenza di un’altra giovane di prospettiva: Aurora Poli, centrale classe 1999 proveniente dal Rinascita Volley Firenze (B2).

LA SCHEDA – Nata a Piombino, in provincia di Livorno, il 19 novembre 1999, alta 188 centimetri, Aurora ha iniziato a giocare nella squadra della sua città, il Volley Piombino. Dopo aver svolto tutta la trafila giovanile, affacciandosi di tanto in tanto anche nella prima squadra, allora militante nelle serie minori toscane, ha affrontato la sua prima, vera esperienza nel mondo senior in quel di Riotorto, dove ha disputato il campionato di Serie B2. Archiviato un buon biennio con la formazione della Val di Cornia si è spostata a Firenze, dove ha indossato la maglia del CS San Michele, sempre in B2. Nell’ultima stagione è rimasta in riva all’Arno per giocare con il Rinascita, accompagnando la squadra a un torneo di vertice, sempre nel quarto gradino del volley nazionale. In virtù del rapporto di collaborazione che lega il Rinascita a Il Bisonte, la nuova centrale dell’Hermaea ha avuto modo di allenarsi e disputare delle amichevoli con la formazione che, lo scorso anno, è giunta settima in A1. Qui ha conosciuto anche Francesca Bonciani, che ritroverà nella nuova avventura in terra sarda. Nel corso del suo percorso giovanile Aurora ha avuto inoltre modo di indossare la maglia della Nazionale pre-juniores.

Per quanto riguarda l’extra campo, da circa un anno la ventenne piombinese ha scelto di trasformare la sua passione per la moda in qualcosa più di un hobby. È infatti iscritta al corso di Design dell’Università Telematica San Raffaele di Roma.

“La chiamata dell’Hermaea mi riempie d’orgoglio – commenta Poli – per me sarà un doppio salto in avanti e non so ancora bene cosa aspettarmi, ma di certo farò di tutto per farmi trovare pronta quando verrò chiamata in causa. Ho già parlato con il coach e mi ha trasmesso grande serenità. Avrò la fortuna di poter imparare tanto da compagne di grande esperienza e talento come Barazza e Angelini. Non vedo l’ora di cominciare questa nuova avventura”.

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto