17/03/2019 Club Italia Crai

Nella terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 il Club Italia CRAI torna dalla trasferta a Cremona con 1 punto in più in classifica. Le azzurrine sono uscite sconfitte per 3-2 (25-18, 19-25, 25-18, 20-25, 15-9) dal campo della E’più Pomì Casalmaggiore ma sono state protagoniste di una bella partita, condotta per lunghi tratti con grinta e ottimo gioco.
CRONACA – Nel primo set parte forte Casalmaggiore che si porta sul +4 (6-2; pronta la reazione delle azzurrine che punto dopo punto si rifanno sotto non lasciando le avversarie allontanarsi troppo. Il primo video check di giornata certifica che non c’è invasione nella manovra azzurrina e le giovani atlete della formazione federale si portano a -1 (9-8). Sono però le rosa a riprendere in mano le redini del gioco e a tentare un nuovo allungo (15-10). Il time out chiamato dal tecnico Massimo Bellano rimette ordine alla manovra azzurrina: Lubian e compagne tornano a macinare punti (19-16).
E’ però Bosetti a trascinare la propria squadra, ben supportata da Carcaces e Cuttino. Casalmaggiore chiude senza patemi il primo set a proprio favore (25-18).
Nella seconda frazione di gioco è il Club Italia CRAI a partire con maggiore decisione. L’efficacia in attacco di Enweonwu (top scorer di serata con 21 punti) e Sylvia Nwakalor spinge le azzurrine sul +3 (4-7). La formazione di casa pareggia i conti sfruttando gli errori delle ospiti (9-9), ma sono le giovani atlete della formazione federale a mettere maggiore energia in campo e a riportarsi avanti. L’attacco vincente di Enweonwu vale il nuovo +2 (17-19). Timida la reazione delle rosa che lasciano ampio margine di manovra alle ospiti: Fahr, Pietrini ed Enweonwu trascinano le azzurrine nel finale di set (19-25).
E’ sempre il Club Italia CRAI a partire con maggiore convinzione e determinazione anche nel terzo set. Le azzurrine tentano un primo allungo (4-6) ma le ospiti pareggiano i conti (6-6). Per un lungo tratto la gara procede sul filo dell’equilibrio. Un ace fortuito di Cuttino cambia l’inerzia del set e le rosa si spingono su +5 (18-13). Troppo timida la reazione delle azzurrine che non riescono più a riagganciare la parità e Casalmaggiore si aggiudica il terzo set (25-18).
Parte in equilibri il quarto set: agli attacchi vincenti di Carcaces e Cuttino rispondono prontamente Enweonwu e Lubian (4-4). Casalmaggiore mette a segno il primo allungo (10-7), ma grazie a un efficacissimo turno di battuta di Fahr (per lei 4 ace) le ospiti sorpassano e prendono lo slancio giusto. La formazione allenata da Gaspari non riesce più a pareggiare i conti e le giovanissime atlete della formazione federale si aggiudicano il 4° set (20-25) portando la partita al tie break.
Il quinto set vede le due formazioni affrontarsi ad armi pari: un mani-fuori di Enweonwu ristabilisce la parità (6-6). E’ Bosetti a dare lo spunto giusto alle rosa e a permettere alla formazione di casa di mettere a segno un allungo che risulterà decisivo (15-9).

TERRY ENWEONWU: “Sono molto contenta perché anche se siamo alla fine della stagione siamo riuscite a dimostrare che il nostro lavoro è stato importante e abbiamo qualcosa da dare e da dimostrare agli altri. In questo momento, probabilmente, nessuno si aspetta più niente da noi e invece siamo riuscite a sorprendere tutti. In questo finale di stagione, dopo un campionato così, vogliamo riscattarci soprattutto perché essendo le più giovani le altre squadre hanno abbassato la guardia nei nostri confronti e invece non è giusto. Da parte nostra ci stiamo rimboccando le maniche più di prima per dimostrare qualcosa di più. A livello personale è stata una stagione difficile, ma finalmente dopo un anno di assenza a causa dell’infortunio, posso tornare a giocare una partita completa e sentirmi soddisfatta della partita giocata”.
MASSIMO BELLANO: “Al di là del risultato sono più soddisfatto che rammaricato: fino al 9 pari del 5° set siamo riusciti a giocare bene, poi loro hanno preso due break di vantaggio e non siamo più riusciti a rientrare. C’è molta soddisfazione perché sia nel secondo che nel quarto set abbiamo avuto una buona reazione. Questo soprattutto se si considera che il primo lo abbiamo giocato in maniera molto contratta, soprattutto perché le scorie della partita con Bergamo si sono fatte sentire. Poi ci siamo scrollati di dosso questa cosa e da lì in avanti abbiamo messo in campo una bella qualità. Abbiamo lottato con una squadra che è ancora qui a contendersi il quarto posto e quindi contro un avversario di assoluta qualità. Con Casalmaggiore, sia all’andata che al ritorno, abbiamo fatto due partite importanti. Spesso nel percorso di queste ragazze si ricordano solo le prestazioni più negative e invece sono riuscite a disputare anche delle gare molto belle: nelle ultime tre partite ci poteva stare il tie break con Conegliano, anche se non è arrivato, poi c’è stata la parentesi brutta con Bergamo e in fine la gara di stasera che ha riscattato il turno precedente. Siamo un po’ in altalena ma facciamo vedere anche delle cose molto belle e interessanti. Ora cerchiamo di chiudere le ultime due partite mettendo in campo la stessa qualità”.

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE-CLUB ITALIA CRAI 3-2
(25-18, 19-25, 25-18, 20-25, 15-9)
CASALMAGGIORE: Bosetti 19, Arrighetti 11, Cuttino 18, Carcaces 19, Kakolewska 2, Skorupa 4; Spirito (L), Mio Bertolo 4, Lussana, Gray, Radenkovic. Ne: Marcon, Pincerato. All. Gaspari.
CLUB ITALIA CRAI: Morello 2, S. Nwakalor 7, Fahr 12, Enweonwu 21, Pietrini 20, Lubian 12; De Bortoli (L), Malual 1, Omoruyi 1, Populini, Scola. Ne: Battista, Kone, Panetoni.
All. Bellano.
ARBITRI: Giuliano Venturi e Stefano Caretti
DURATA SET: 24’, 27’, 27’, 32’, 18’.
CASALMAGGIORE: a 6, bs 8, mv 14, et 19.
CLUB ITALIA CRAI: a 7, bs 16, mv 9, et 27.

(Credit: foto Storti)

pdf print

Altre news:

Livescore
Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto