CARLO PARISI POMI CASALMAGGIORE - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO PALLAVOLO QUARTI COPPA ITALIA A1-F 2014-2015 VIADANA (MN) 04-02-2015 FOTO FILIPPO RUBIN / LVFCHAMPIONS LEAGUE

La Unendo Yamamay Busto Arsizio si arrende all’Eczacibasi VitrA Istanbul nella finalissima della CEV DenizBank Volleyball Champions League. Le turche si impongono meritatamente per 3-0 (25-22, 25-20, 25-21) e conquistano per la prima volta nella propria storia il massimo trofeo continentale. Alle farfalle non riesce il sussulto finale dopo il fantastico cammino europeo – eliminate in sequenza Azeryol Baku, Dinamo Mosca e Chemik Police – ma resta la soddisfazione di un risultato grandioso. Dopo le due vittorie in CEV Cup nel 2010 e 2012 e il terzo posto in Champions di due anni fa, le biancorosse di Carlo Parisi salgono un ulteriore gradino nell’elite del volley europeo.

Un servizio più incisivo, migliori percentuali in ricezione perfetta e in attacco e una Bethanie De La Cruz a tratti indifendibile: la formazione di Gianni Caprara, al quarto trionfo dopo i tre conquistati con la Foppapedretti Bergamo, si rialza dal 12-16 del primo set e controlla il match nonostante i ripetuti tentativi di rimonta bustocchi, come quello dal 13-8 a 13-13 del terzo e ultimo parziale. Rispetto al match di sabato contro le padrone di casa polacche (quarte, battute anche dal VakifBank nella finalina), le farfalle faticano di più in ricezione e commettono qualche errore di troppo in attacco. Valentina Diouf è la top scorer con 13 punti, molto bene Ekaterina Lyubushkina, ultima ad arrendersi, e positivo l’ingresso al centro di Ciara Michel. La stessa Diouf, insieme alla ceca Helena Havelkova, inserita nel ‘Dream Team’ della Final Four.

“Aver raggiunto la finale di Champions League resta un risultato straordinario per la Unendo Yamamay e per tutto il movimento pallavolistico italiano di vertice, che ritorna in vetta all’Europa – il commento di Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile -. E’ la dimostrazione che il nostro Campionato si conferma tra i più competitivi. Nonostante le nostre società dispongano di budget decisamente inferiori a quelli dei club turchi, azeri, russi e anche polacchi, restiamo il punto di riferimento per competenza, passione ed entusiasmo. E anche per l’agonismo che, in A1 come in A2, vediamo ogni settimana sui nostri campi rosa. A nome del Consorzio e mio personale i più sinceri complimenti ai vice-Campioni d’Europa di Busto Arsizio per il fantastico traguardo raggiunto, dopo il terzo posto di due anni fa”.

CEV DenizBank Champions League: il tabellino della finale
ECZACIBASI VITRA ISTANBUL – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-22, 25-20, 25-21)
ECZACIBASI VITRA ISTANBUL: De La Cruz De Pena 13, Kuzubasioglu (L), Karakoyun 2, Larson-burbach 13, Özdemir 2, GÜmÜs, FÜrst 5, Yilmaz 13, Demir 1, Poljak 8. Non entrati Ercan, Arisan, Bagci, Cansu. All. Caprara.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Lyubushkina 11, Degradi, Michel 4, Leonardi (L), Marcon 8, Perry 1, Camera, Diouf 13, Wolosz 4, Havelkova 5, Pisani. Non entrati Rania, Aelbrecht. All. Parisi.
ARBITRI: Rodriguez Jativa, Piasetski.
NOTE – durata set: 27′, 30′, 30′; tot: 87′. Eczacibasi VitrA ISTANBUL: Battute errate 10, Ace 3. Unendo Yamamay BUSTO ARSIZIO: Battute errate 5, Ace 2.

CEV DenizBank Champions League: la Final Four
Finali – domenica 5 aprile 2015
Finale 1° – 2° posto: Eczacibasi VitrA Istanbul – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-22, 25-20, 25-21)
Finale 3° – 4° posto: VakifBank Istanbul – Chemik Police 3-0 (25-19, 25-21, 25-17)

Semifinali – sabato 4 aprile 2015
Chemik Police (POL) – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 0-3 (21-25, 25-27, 21-25)
VakifBank Istanbul (TUR) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 1-3 (22-25, 25-16, 22-25, 22-25)

CEV DenizBank Champions League: i premi individuali
MVP: Jordan Quinn Larson-Burbach (Eczacibasi VitrA Istanbul)
Miglior opposto: Valentina Diouf (Unendo Yamamay Busto Arsizio)
Migliori schiacciatrici: Bethanie De La Cruz (Eczacibasi VitrA Istanbul), Helena Havelkova (Unendo Yamamay Busto Arsizio)
Miglior Palleggiatrice: Maja Ognjenovic (Chemik Police)
Migliori centrali: Maja Poljak (Eczacibasi VitrA Istanbul), Milena Rasic (VakifBank Istanbul)
Miglior Libero: Gulden Kuzubasioglu (Eczacibasi VitrA Istanbul)
Premio Fair Play: Christiane Furst (Eczacibasi VitrA Istanbul)

La Nordmeccanica Rebecchi Piacenza, seconda e ultima squadra italiana impegnata in Champions League, è stata eliminata ai Play Off 12, primo scoglio della fase a eliminazione diretta, dalla Dinamo Mosca.

 

CEV CUP e CHALLENGE CUP

Ai nastri di partenza della CEV Cup due squadre italiane: Prosecco Doc Imoco Conegliano e Igor Gorgonzola Novara, entrambe inserite nella parte bassa del tabellone.

La Prosecco DOC Imoco Conegliano si è arresa nei quarti di finale al PGE Atom Trefl Sopot (POL), mentre l’Igor Gorgonzola Novara è caduta subito al primo turno contro la russa Dinamo Krasnodar, vincitrice finale della competizione.

Le piemontesi sono state ripescate in Challenge Cup e hanno raggiunto anch’esse i quarti di finale, piegate nel doppio confronto dalle tedesche dello Schweriner SC.

Coppe Europee
Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto